65 candeline per il Bulli Volkswagen

22 marzo 2021
229 Views

L’8 marzo 1956 iniziava la produzione del Bulli nello stabilimento di Stöcken ad Hannover. Dopo 9,2 milioni di esemplari costruiti ancora rimane sula breccia!

Ben lungi dall’andare in pensione il leggendario pullmino Volkswagen, chiamato affettuosamente Bulli dai suoi fan, costruito da sempre nello stabilimento di Volkswagen Veicoli Commerciali di Hannover-Stöcken, è stato prodotto in 9,2 milioni di esemplari.

Oggi presso gli stabilimenti di Hannover è in atto una complessa opera di ammodernamento e trasformazione dei reparti di produzione per accogliere la nuove produzioni di veicoli con trazione convenzionale, ibrida plug-in e completamente elettrica. Non da ultimo si preparano le linee produttive per il futuristico ID. BUZZ il cui debutto si prevede per il 2022.

“Possiamo essere orgogliosi di ciò che abbiamo realizzato qui ad Hannover – dichiara Carsten Intra, Presidente del Brand Management Board di Volkswagen Veicoli Commerciali – La storia dello stabilimento è unica come lo stesso Bulli, e come le persone che qui hanno costruito milioni di esemplari di questo veicolo. Allo stesso tempo, lo stabilimento guarda al futuro: con il lancio del nuovo Multivan di quest’anno e dell’ID. BUZZ nel 2022, completiamo la nostra moderna e attraente offerta di veicoli commerciali, monovolume e veicoli per il tempo libero, concepiti per le più diverse tipologie di clientela. Insomma: a ognuno la soluzione ideale. Inoltre dal 2024 ad Hannover costruiremo veicoli elettrici premium (D-SUV) per altri marchi del Gruppo. Lo stabilimento, quindi, esprime in modo esemplare la trasformazione del Marchio nel suo complesso. Volkswagen Veicoli Commerciali e il Gruppo hanno sottolineato di recente questa forza progettuale con un investimento di 680 milioni di euro per la realizzazione del D-SUV.”

“Quando abbiamo celebrato il 60° anniversario del nostro stabilimento cinque anni fa, le condizioni erano profondamente diverse – sottolinea Bertina Murkovic, Presidente del Works Council di Volkswagen Veicoli Commerciali – Una festa per tutte le famiglie e la mostra allestita per il Bulli nel museo storico sono stati grandi eventi per esprimere il nostro ringraziamento, per dire grazie ai nostri costruttori del Bulli di Hannover, che danno vita ai nostri prodotti. Il Transporter, il Bulli, ha reso grande il nostro Marchio. Anche perché la varietà fa parte del nostro DNA: prodotti per qualsivoglia uso commerciale da un lato e per ogni attività ricreativa dall’altro. Ed esattamente questa varietà è il nostro futuro: il T6.1, il nuovo Multivan e, presto, l’ID. BUZZ. Sono queste le fondamenta del nostro Marchio e del nostro stabilimento. Di questo possiamo essere orgogliosi – Hannover può essere orgogliosa.”

“Per i nostri nuovi prodotti stiamo modernizzando completamente l’impianto e lo stiamo facendo lavorando a pieno regime, senza interrompere la produzione in corso – dichiara Josef Baumert, membro del Consiglio di Amministrazione Production and Logistics di Volkswagen Veicoli Commerciali – Il reparto carrozzeria per il nuovo Multivan è già pronto, quello per l’ID. BUZZ è attualmente in costruzione e qui, in futuro, verranno utilizzati più di 1.300 robot. A partire dal 2022 il nostro settore di montaggio costruirà su due sole linee di produzione tre veicoli, ciascuno basato su una diversa piattaforma. Abbiamo quindi posto le basi migliori per un futuro di successo qui ad Hannover.”

Con il T7 ad Hannover viene costruito per la prima volta un veicolo basato sul pianale modulare trasversale (MQB); l’ID. BUZZ si basa sul MEB (pianale modulare per trazione elettrica).

In un videomessaggio rivolto ai dipendenti, il direttore dello stabilimento Thomas Hahlbohm guarda indietro ai sei decenni passati e, soprattutto, alle attività degli anni a venire: “Accettiamo le sfide. Come abbiamo sempre fatto noi di Volkswagen Veicoli Commerciali di Hannover. Per il futuro del nostro stabilimento e per il futuro del nostro Bulli. Lo stabilimento compie oggi 65 anni, ma è ancora ben lontano dalla pensione.”