Allarme AdBlue

8 ottobre 2021
148 Views

A causa del rincaro del metano anche la produzione di AdBlue rischia di diminuire drasticamente

A causa dello spropositato rincaro del metano uno dei più importanti produttori di ammoniaca, fertilizzanti e AdBlue del Paese, rischia un fermo prolungato degli impianti, stimato fra le quattro e le sei settimane dalla seconda metà di ottobre. Stiamo parlando di Yara, multinazionale di origine norvegese, oggi presente su oltre 160 paesi intorno al mondo con oltre 17.000 dipendenti. L’impianto italiano può contare su 140 dipendenti nella zona industriale di Ferrara. Yara è l’unico produttore nazionale di urea e ammoniaca.

Oggi se si dispone di un veicolo industriale o commerciale dotato di tecnologia SCR a norma Euro IV, V o Euro VI, è necessario l’utilizzo di AdBlue. Le produzioni Yara vengono vendute in tutta Europa, nelle Americhe, in Oceania e Africa, negli stessi siti di commercio al dettaglio e nelle stesse reti di distribuzione di gasolio.