Corsi Volvo Trucks per Vigili del Fuoco

20 novembre 2019
132 Views

Recentemente, presso la Scuola di Formazione Operativa di Montelibretti (RM), Volvo Trucks ha organizzato un corso per istruttori di guida VVF

La collaborazione tra Volvo Trucks e il corpo nazionale dei Vigili del Fuoco continua, dopo gli ottimi risultati e feedback positivi ottenuti dall’edizione milanese, con una nuova sessione speciale del Corso di Guida Sicura, studiato su misura per chi deve condurre veicoli pesanti in situazioni di emergenza e sotto stress.

60 vigili, distribuiti su tre turni, si sono così incontrati presso la Scuola di Formazione Operativa di Montelibretti (Roma) per acquisire la corretta tecnica di guida difensiva e prevenire situazioni di potenziale pericolo per se stessi, il proprio equipaggio e gli altri utenti della strada.

“I Vigili del Fuoco si occupano della nostra sicurezza –  ha dichiarato Giovanni Dattoli, Managing Director di Volvo Trucks Italia – collaborare con loro ci aiuta a veicolare con maggiore forza il nostro messaggio.”

Il corso prevedeva una parte teorica e diverse sessioni pratiche effettuate sui mezzi dei Vigili del Fuoco. In aula sono stati affrontati temi centrali per la sicurezza, come la guida sotto stress, la corretta ergonomia del posto di guida, la variazione dei coefficienti di aderenza al variare del fondo stradale, le principali nozioni su baricentro e dinamica del veicolo, l’uso corretto dello sguardo e del freno motore.

Le prove pratiche hanno permesso ai partecipanti di aumentare la propria consapevolezza riguardo a distanza di sicurezza e spazio di arresto, oltre che sperimentare una tecnica di guida più efficace che permette di utilizzare al meglio le potenzialità dei veicoli senza penalizzare i tempi di intervento.


“La tecnologia dei mezzi pesanti evolve velocemente e le abitudini di guida degli autisti devono necessariamente seguire questa evoluzione – ha dichiarato il Direttore Ing. Silvano Barberi, Responsabile della Direzione Centrale per le Risorse Logistiche e Strumentali dei Vigili del Fuoco – La collaborazione diretta con le case costruttrici ci permette di attingere direttamente alla base della tecnologia, superando convinzioni legate a veicoli di vecchia concezione. Tutti i partecipanti hanno ottenuto risultati di guida sorprendenti: questo significa che una maggiore conoscenza degli strumenti a disposizione può realmente fare la differenza, in termini di incremento dell’incolumità nostra e di chi ci sta intorno e di maggiore conservazione dei mezzi. Come istruttori, hanno il compito di condividere questa formazione nei singoli comandi, per raggiugere il maggior numero di autisti possibile.”


“La formazione è stata fatta sui nostri veicoli, ma quanto appreso può essere applicato sull’intero parco macchine in dotazione dei Vigili del Fuoco – ha sottolineato Domenico Pontonio, Responsabile Civil Services di Volvo Trucks Italia – Anche le prove pratiche sono facilmente replicabili: è un aspetto importante per noi, perché tutto ciò che ha a che fare con la sicurezza non deve essere legato a un brand o a un prodotto. Era uno dei nostri obiettivi e i feedback positivi che abbiamo ricevuto in questi giorni ci dimostrano che è stato pienamente raggiunto. Gli istruttori che hanno seguito il corso hanno tutti gli strumenti non solo per raccontare, ma per far vivere agli autisti la stessa esperienza.”

“Il modello formativo proposto da Volvo Trucks è efficace perché basato su esperienze semplici e concrete che danno risultati evidenti – ha aggiunto l’ing. Paolo Massimi, Responsabile dell’Ufficio Macchinari e Attrezzature dei Vigili del Fuoco – Per questo contribuisce in modo significativo al nostro fine, ovvero fornire a tutti i cittadini un servizio migliore in sicurezza aumentata.”

La Scuola di Formazione Operativa di Montelibretti, una struttura di eccellenza a livello europeo che forma in media 1500 allievi all’anno, si estende su una superficie di 17,5 ettari, con impianti all’avanguardia per addestrare i Vigili in scenari incidentali il più possibile simili alla realtà. Sono presenti per esempio simulatori di incendi a bordo di natanti e aerei, camera a fumo, cunicoli, gallerie stradali e metropolitane.

L’ing. Paolo Nicolucci, Direttore della Scuola, ha sottolineato l’importanza della sinergia con i costruttori: “Tradizionalmente, la formazione sui mezzi riguarda l’allestimento e le attrezzature presenti a bordo. Oggi la stiamo estendendo al telaio e al veicolo, che presentano in genere una tecnologia estremamente più evoluta: per questo la collaborazione con le aziende diventa una risorsa imprescindibile per formare gli autisti sull’utilizzo reale dei veicoli.”


Volontà comune dei Vigili del Fuoco e di Volvo Trucks è di dare seguito a questo progetto con analoghi corsi di formazione organizzati nei diversi distretti.

“Lavorare sugli autisti ci permette di raggiungere indirettamente tutti gli utenti della strada – ha concluso  Giovanni Dattoli – Un altro tassello importante per fare cultura della sicurezza è rappresentato dagli incentivi per abbassare l’età media del parco macchine circolante, oggi di circa 13 anni. Veicoli recenti provvisti di sistemi di sicurezza attivi possono ridurre in modo significativo gli incidenti stradali, a beneficio di tutti.”

shares