Headline News
IVECO 3R – Real Road Rent (ottobre 18, 2019 8:49 pm)
Clever Bodybuilder Solutions 2019 (ottobre 15, 2019 11:06 pm)
Franco Fenoglio è CEO dell’Anno (ottobre 11, 2019 11:29 am)

Dacia Sandero Van test drive

11 settembre 2019
125 Views

La Sandero Van è una cosiddetta “car-derived”. In realtà è molto più “car” che “derived”, tuttavia l’architettura della vettura è talmente versatile da renderla un comodo “van” urbano

La “trasformazione” principale consiste nell’applicazione di un vascone in plastica nella parte posteriore della vettura che comprende sia l’area portabagagli che i sedili, in questo caso ripiegati su se stessi e di una rete divisoria (tipo quelle obbligatorie per il trasporto cani) dietro i sedili anteriori. In complesso, la soluzione, consente di acquistare un veicolo commerciale (omologato N1) ad un costo bassissimo (circa 10.000 euro) con prestazioni e misure compatte da vettura. Il modello in prova è un MY18 Streetway Comfort 1.5 dCi 75cv S&S euro 6 VAN, dotato di serie di climatizzatore manuale, sensori di parcheggio, chiusura centralizzata con telecomando, chiusura delle portiere in movimento, computer di bordo, copriruota Popster da 15”.

Esterni

Lunga 4,07 m, larga 1,73 m, alta 1,52 m, la Dacia Sandero Van presenta dimensioni compatte esterne e ampi spazi interni. Calandra imponente e larghi gruppi ottici caratterizzano il frontale. I paraurti in tinta con la carrozzeria “bianco ghiaccio”, e i grandi parafanghi bombati donano un aspetto sportivo e robusto a questa due volumi dall’indole lavoratrice.

Interni

Gli interni della Dacia Sandero Streetway Van rappresentano un giusto compromesso tra  comfort e praticità: il sedile lato guida è regolabile anche in altezza così come il volante. Tutti i comandi sono facilmente raggiungibili. Dal volante si può impostare il limitatore di velocità agendo su un pulsante posizionato sulla razza sinistra. Il limitatore si può disinserire premendo lo stesso pulsantino o, in caso di emergenza, con una forte pressione sul pedale dell’acceleratore. Il quadro strumenti ingloba contachilometri, contagiri e un display che segnala il livello di carburante e il chilometraggio totale e parziale, quasi illeggibili a luci spente, difetto riscontrato a suo tempo anche sul Dokker Van. Sulle versioni equipaggiate con computer di bordo, come il modello in prova, il display comunica anche la quantità di carburante utilizzata e la distanza realizzata su un percorso, il consumo medio ed istantaneo, una stima dell’autonomia in chilometri, la velocità media, la distanza dalla prossima revisione, la velocità indicata dal limitatore e l’ora. Numerosi e comodi i vari scomparti portaoggetti. Dal comando satellite del volante è possibile regolare il volume, cercare le sintonie o cambiare le tracce dei CD della radio Dacia Plug&Play dotata anche di prese Aux/USB.

Su strada

La Sandero Streetway Van in prova è equipaggiata con il propulsore Renault 1.5 dCi da 75 Cv, in grado di esprimere una buona coppia (200 Nm) sin dai 1.750 g/min, abbinato a un cambio a 5 rapporti e dotato di tecnologia Start & Stop. Brillante e divertente in mezzo al traffico cittadino, questo motore si distingue per la parsimonia, sia in termini di consumi che di emissioni nocive. Il 1.5 dCi è un Diesel particolarmente silenzioso. Dopo svariati chilometri percorsi sia al centro che sul raccordo anulare di Roma, cominciamo a sospettare che sia bloccato il galleggiante nel serbatoio del carburante… le tacche rosse non accennano a scendere! Solo dopo una settimana di utlzzo ci tranquillizziamo vedendo sparire il primo rettangolino rosso dal display. La Sandero Streetway consuma veramente poco (circa 28 km al litro), merito anche della giusta rapportatura del cambio che sfrutta al meglio le doti del propulsore. Su strada, a nostro avviso, la Sandero accusa una certa leggerezza all’avantreno e le sospensioni, piuttosto morbide su entrambe gli assi, non sono certo da veicolo commerciale, tuttavia la tenuta di strada è buona.

Zona carico

Davvero incredibile la volumetria della zona carico, dove si riesce a stivare di tutto e di più, con uno spazio a disposizione di 125 cm di lunghezza, 118 cm di larghezza per un totale di 1.200 litri. L’accesso è garantito dal grande portellone basculante posteriore che apre ad un vano di accesso largo 99 cm ed alto 62 cm. Alcuni oggetti si possono infilare comodamente anche dalle portiere posteriori laterali. La portata massima del veicolo è di 520 kg. Il vano bagagli è dotato di illuminazione interna.

Sicurezza

L’impianto frenante dal Dacia Dokker è assistito da ABS che, in combinazione con l’assistenza alla frenata di emergenza (AFU) e il controllo elettronico della stabilità (ESC) con funzione antipattinamento (ASR), garantisce la massima efficacia della frenata e la stabilità del veicolo. All’interno le cinture di sicurezza sono munite di limitatori di carico calibrati per proteggere il torace in caso di urto. Per il mercato europeo inoltre il sistema di ritenuta del conducente è completato da un pretensionatore pirotecnico che, in caso di frenata brusca, blocca progressivamente la cintura a livello del torace e del bacino. Il veicolo dispone di serie di airbag frontali conducente e passeggero e  laterali testa/torace.

Conclusioni

Grande economia d’esercizio e prezzo d’acquisto imbattibile sono le carte vincenti della Dacia Sandero Van che, pur nascendo per un utilizzo familiare, riesce ugualmente a soddisfare le esigenze di piccole imprese artigiane locali ma anche di veterinari ad esempio. Insomma di professionisti che non hanno particolari esigenze di carico o di fare lunghi spostamenti.

shares