RENAULT TRUCKS ITALIA
TRASLOCHIDAMORE
Headline News

Ecomondo 2017, il Metano protagonista del trasporto pesante

19 novembre 2017
2.862 Views

Si è concluso da poco Ecomondo, evento internazionale dedicato alla green&circular economy, che, nel settore trasporto, ha visto protagonista assoluto il gas naturale

L’evento riminese ha registrato quest’anno 116.131 presenze, il10% in più rispetto la scorsa edizione. Nel settore trasporti il Metano, o Gas Naturale, è stato protagonista assoluto.

Per il trasporto pesante la tecnologia LNG (liquefied natural gas – gas naturale liquefatto) sembra la soluzione sostenibile a breve termine più conveniente. Infatti la gran parte dei costruttori europei è orientata in questa direzione.

Fra questi Iveco, pioniere della tecnologia LNG (liquefied natural gas – gas naturale liquefatto) e, da oltre 25 anni, sostenitore del Gas Naturale, al proprio stand mostrava l’ultimo truck della famiglia Stralis NP LNG: il 460 CV capace di un’autonomia di 1.500 km.

In occasione di Ecomondo, anche Scania è scesa in campo con un’anteprima internazionale assoluta: un serie R alimentato a LNG da 410 CV e 2.000 Nm che promette 1.600 km di autonomia a prestazioni pari ai moderni motori Diesel.

L’altra svedese Volvo, sempre alla Fiera di Rimini, ha presentato l’FH alimentato ad LNG, con potenze che variano dai 420 ai 460 CV. Premiato quest’ultimo con il “Sustainable Truck of the Year 2018”, nella categoria trattori stradali, dalla storica rivista di settore “Vado e Torno”.

Da non sottovalutare anche la classica tecnologia CNG (compressed natural gas – gas naturale compresso) che specie per i veicoli ad utilizzo esclusivamente urbano, ha ancora una certa rilevanza. Nello specifico settore anche lo Scania serie P CNG si è aggiudicato il “Sustainable Truck of the Year 2018”. Il veicolo è dotato di cambio automatizzato Opticruise abbinato ad un motore cinque cilindri alimentato a Gas Naturale declinato in due potenze: 280 e 340 CV.

Altersì al commerciale Iveco Daily Natural Power Hi-Matic è andato per la seconda volta consecutiva il premio “Sustainable Van of the Year 2018”.

Mercedes-Benz ha portato in mostra all’evento riminese L’Econic, veicolo alimentato a Gas Naturale, progettato appositamente per i servizi municipali in ambito urbano.

Renault Trucks proponeva il veicolo da distribuzione urbana D Wide CNG Euro 6 da 320 CV e 1.356 Nm, abbinato a un cambio automatico Allison serie 3200, che può essere alimentato o a gas naturale o a bio-metano (biogas).

La parola a chi guida

Rispetto al Gas c’è ancora un po’ di diffidenza da superare. Un po’ per mancanza di conoscenza vera e propria delle nuove tecnologie, un po’ per mancanza di fiducia nelle prestazioni dei veicoli.

A tal proposito abbiamo fatto un piccolo sondaggio su un campione di circa cento camionisti, padroncini e autisti provenienti da vari settori del trasporto, dal nord al sud italia. Ne è venuto fuori un risultato interessante: uno zoccolo duro di dieselisti, circa il 20%, è dichiaratamente contrario al metano, diciamo quasi per motivi “religiosi”; un buon 30% si è dichiarato scettico anche se incuriosito dalle nuove tecnologie (vedi LNG); il rimanente 50% è favorevole all’introduzione sul mercato di un carburante alternativo pulito ed economico come il gas naturale (sia in forma liquida, LNG, che compressa CNG), a patto che venga incrementata la rete di distribuzione a livello Diesel. Tra questi, un buon 25%, ha espresso perplessità sul livello di sicurezza dei serbatoi.

Di seguito pubblichiamo un’interessante riflessione pervenutaci via mail da un nostro lettore, Simone Quaggio, un padroncino di Mariano Comense (CO).

“A mio parere, oggi come oggi, conviene valutare seriamente l’acquisto di questi veicoli, per alcuni semplici motivi: il costo nettamente inferiore del carburante, i forti incentivi statali che riducono notevolmente la differenza di prezzo tra un Diesel e un veicolo a metano, le motorizzazioni che ora come ora riescono a soddisfare ogni esigenza di trasporto, il basso impatto ambientale che non da praticamente nessun tipo problema riguardo ai blocchi sulla circolazione e la possibilità, un domani, di avere una maggiore valutazione dell’usato. Un’altra cosa molto interessante da valutare è l’estrema silenziosità di un veicolo alimentato ad LNG o a CNG, che, per chi consegna di notte nelle città, ha un valore aggiunto notevole. Oggi giorno è anche importante farsi apprezzare dai committenti come un’azienda di trasporto attenta all’ambiente. Attualmente l’unica cosa che potrebbe scoraggiare un investimento di questo tipo è la scarsa quantità di distributori attrezzati per il rifornimento di camion alimentati a gas, ma penso sia solo questione di tempo. Insomma, per dirla breve:  acquisteresti volentieri un veicolo alimentato a gas!”

Tra le varie risposte pervenute pubblichiamo in video il parere di cinque tra i nostri lettori: Daniele Fauci, di Caserta, autista presso l’impresa di autotrasporti “Caturano”; Maurizio Montanari di Verona, padroncino; Luca Pulie di Santo Stefano di Cadore, autista presso “Chiggiato autotrasporti”; Roberto “Chiodo” di Genova, autista della “Galtrans”; Marco Lecchi di Ornago (Monza), padroncino.

shares