Esselunga raccoglie oltre 2,6 milioni di euro per l’Ucraina

26 aprile 2022
185 Views

Si è conclusa con successo la raccolta fondi promossa da Esselunga con Croce Rossa Italiana e altre società di Croce Rossa per l’emergenza Ucraina

L’importante risultato conferma la grande solidarietà nei confronti delle popolazioni colpite dal conflitto da parte dell’azienda e dei suoi clienti, titolari di carte Fìdaty, che hanno potuto dare il proprio contributo.

Ogni 500 Punti Fìdaty utilizzati per l’iniziativa, Esselunga ha donato 10 euro per l’acquisto di beni di prima necessità e di primo soccorso destinati alle popolazioni colpite dal conflitto.

La collaborazione con Croce Rossa si aggiunge alle attività già intraprese da Esselunga a sostegno delle popolazioni colpite dal conflitto. L’azienda infatti sta inviando, anche attraverso propri tir e in collaborazione con diversi enti del territorio, derrate alimentari e prodotti di prima necessità quali pasta, olio, latte, riso, legumi, tonno, omogeneizzati, pannolini, vestiti e prodotti per l’igiene personale.

Diverse, infine, le raccolte alimentari concesse a Onlus, Parrocchie, Enti no Profit che, attraverso i negozi Esselunga e grazie alla generosità dei suoi clienti, hanno raccolto beni da distribuire alle famiglie colpite dal conflitto in arrivo e/o accolte in Italia.

Esselunga, una delle principali catene italiane del settore della grande distribuzione che opera attraverso una rete di 171 superstore e supermarket, si avvale di centri produttivi e di lavorazione che servono tutti i negozi della catena. Fondata nel 1957 con l’apertura a Milano del primo supermercato in Italia, l’azienda occupa 25.000 dipendenti e ha un fatturato di 8,5 miliardi di euro.