Ford Europa riavvia la produzione

9 maggio 2020
654 Views

Gli impianti produttivi dell’Ovale Blu sono nuovamente in moto. Veicoli nuovi stanno uscendo dagli stabilimenti in Germania, Romania e Spagna

Dopo una sospensione di sette settimane dovuta alla crisi COVID-19, la produzione ha lentamente gradualmente l’avvio dando priorità agli ordini di veicoli già venduti ai clienti. Il processo produttivo aumenterà nel corso dei prossimi mesi prima di tornare a pieno regime.

In tutte le strutture vengono applicati gli standard globali di Ford in materia di distanziamento sociale e protocolli di salute e sicurezza, per proteggere i dipendenti, i quali sono tenuti a compilare un’autocertificazione di valutazione del proprio stato di salute. Inoltre i dipendenti all’ingresso degli stabilimenti ricevono un “care kit” personale che include mascherine prodotte dalla stessa Ford e altri articoli per l’igiene.

“La risposta dei nostri dipendenti è stata incredibile. I nostri team sono stati molto proattivi nel sostenere le loro comunità locali durante la crisi del coronavirus e ora sono tornati a fare ciò che fanno meglio: produrre i veicoli che aiuteranno a far ripartire l’Europa  – ha dichiarato Dale Wishnousky, Vice Presidente, Manufacturing, Ford Europa – Abbiamo monitorato molto attentamente la situazione per garantire che le tempistiche fossero giuste e che tutte le misure fossero applicate correttamente per assicurare a tutti un luogo di lavoro sicuro e protetto.”

La produzione di veicoli e propulsori presso gli stabilimenti di Saarlouis e Colonia (Germania), Valencia (Spagna) e Craiova (Romania) è ripresa il 4 maggio. L’impianto di Valencia che produce motori ha riaperto l’8 maggio, mentre la data di riapertura dei siti produttivi di Dagenham e Bridgend, nel Regno Unito, sarà confermata in un secondo momento.

Lunedì 4, tutto è andato per il meglio alla riapertura, grazie a un ottimo lavoro di squadra, che ha contribuito a garantire una forte ripresa per produrre il numero di veicoli previsti.

In vista della ripresa della produzione, Ford ha contattato tutti i dipendenti, attraverso vari canali, per spiegare loro l’importanza dei nuovi processi da seguire, in vista del rientro al lavoro e le misure attuate per garantire un ambiente sicuro. Ciò ha incluso la condivisione con i dipendenti di un video sul protocollo di sicurezza sul lavoro appositamente realizzato. l volantini offrono, inoltre, ai dipendenti ulteriori informazioni dettagliate sull’uso dei dispositivi di protezione individuale.

Le protezioni per i dipendenti

Ford sta producendo dispositivi di protezione individuale per i propri dipendenti negli stabilimenti di Germania, Romania, Spagna e Regno Unito.

“Vogliamo che i nostri impianti di produzione siano pronti e che il nostro personale sia protetto, ma siamo determinati a garantire che ciò non abbia alcun impatto su coloro che affrontano la crisi del COV/0-19 dall’ottenere i dispositivi  di protezione di cui hanno bisogno”, ha affermato  Rene Wolf, Director of Manufacturing, Fad dell’Europa.

Mascherine

Per la produzione delle mascherine sono stati installati due nuovi macchinari, appositamente costruiti nel Dunton Campus Ford del Regno Unito, in grado di produrre tra le 60 e le 90 mascherine usa e getta al minuto. Tre team di dieci persone lavoreranno 24 ore su 24 per produrle.

“Per mettere in funzione questi macchinari in così poco tempo, la proattività di tutti i soggetti coinvolti è stata semplicemente incredibile – ha affermato  Chris White, Manager Dunton Technical Center, Ford Europa – I macchinari provengono da una società cinese e un team di Ford China ha lavorato senza sosta per prepararne la consegna, assicurandosi che avremmo potuto facilmente imparare come installarle e utilizzarle. Ora, solo poche settimane dopo l’inizio del progetto, abbiamo già coperto le esigenze del nostro personale.”

Schermi Facciali

In Germania, il Rapid Prototyping Center a Merkenich, gestirà l’intera produzione di schermi facciali, utilizzando macchine per lo stampaggio a iniezione per produrre  fino a 5.000 schermi facciali al giorno, da utilizzare in tutte le strutture Ford in Europa.

In Spagna, a Valencia, Ford utilizza la stampa 3D per produrre 300 schermi facciali al giorno, 5.500 unità sono già state donate ai professionisti del settore sanitario. Saranno donati altri 1.500 schermi, mentre il team continuerà a produrre quelli per uso interno.

Gli schermi facciali vengono prodotti anche in Romania, a Craiova. Ne sono già stati prodotti  circa 10.000 per i dipendenti Ford e la rete di rivenditori locali. Il team è anche in attesa delle necessarie autorizzazioni delle autorità rumene per iniziare a donare protezioni agli ospedali e ad altre istituzioni.

L’iniziativa per la produzione di mascherine e schermi facciali rientra nel Progetto Apollo di Ford, un impegno globale per la realizzazione di dispositivi di protezione individuale, assistenza con iniziative locali e nazionali e l’aumento della disponibilità di respiratori, il tutto per contribuire a ridurre la diffusione del COVID-19.