Ford presenta il Transit da 5 ton

1 ottobre 2020
643 Views

Il nuovo modello è disponibile come van o chassis con 5.000 kg di massa totale e carico utile netto fino a 2.383 kg come van o 2.558 kg cassonato

Il nuovo Transit con PTT aumentata a 5 ton viene offerto in due varianti, furgone e telaio cabinato e sarà disponibile presso i concessionari Ford da fine novembre.

“Sappiamo che il carico utile è un fattore chiave per la produttività delle aziende, motivo per cui il nuovo Ford Transit è il van più capace e più resistente che abbiamo mai costruito – ha affermato Hans Schep, general manager, commerciai vehicles, Ford Europe – Abbiamo ascoltato i nostri partner allestitori e i loro clienti che hanno bisogno di questa capacità extra per le loro attività, che si tratti di un ribaltabile, un’ambulanza o di un minibus più grande. Il design e la versatilità del Transit da 5 tonnellate lo rendono una scelta ideale qualunque sia il loro campo d’azione.”

Transit furgone

Il Transit furgone da 5 ton è disponibile anche nella classica versione van Jumbo L4 a tetto alto di Ford, con un carico utile netto fino a 2.383 kg, un volume di carico di 215,1 m3 e spazio sufficiente per trasportare fino a cinque europallet. l nuovi pannelli laterali, oggi rinforzati, ne supportano la resistenza durante il trasporto dei carichi più pesanti mentre il pianale di carico piatto, i punti di ancoraggio, il paraurti posteriore rialzato e la lunghezza dello spazio di carico, da 4.217 mm, sono stati rimodulati per facilitare il carico e il trasporto di attrezzature di maggiore lunghezza come tubi o assi. Il Transit furgone è adatto anche per le conversioni più impegnative, inclusi van della polizia, mezzi per il trasporto persone e veicoli da cantiere.

Transit chassis

Disponibile in tre varianti di passo e quattro lunghezze la versione chassis viene proposta sia con cabina singola che doppia con un massimo di 7 posti (compreso conducente). La capacità di carico massima del telaio cabinato è di 2.886 kg per allestimento e carico utile, che equivale a un carico utile netto fino a 2.558 kg se equipaggiato con cassone premontato in fabbrica. Questa versione è ideale per le conversioni a cassone aperto più pesanti come ribaltabili  o sponde ribaltabili, piattaforme di accesso aereo e bisarche. Grazie alla PTT più elevata e il cambio automatico a 10 rapporti (a richiesta), la versione chassis cabina singola è l’ideale per allestimenti come ambulanze, veicoli antisommossa o di movimento della polizia. La gamma di cabinati si adatta anche alla conversione in minibus e al trasporto ad alta capacità di persone a mobilità limitata come utenti su sedia a rotelle, dove l’aumento del carico utile e il peso degli assi ottimizzato riducono il rischio di sovraccarico dei veicoli in servizio.

Meccanica potenziata

Tutte le varianti del Transit da 5 ton sono a trazione posteriore, per facilitare i trasporti a pieno carico, e sono dotate di motore Ford HDT 2.0 EcoBlue da 170 CV con 390 Nm di coppia. Questo propulsore, sviluppato per garantire il massimo della potenza e spostare anche i carichi più pesanti, è abbinato a un cambio manuale a sei rapporti o, su richiesta, a un cambio automatico a 10 velocità. Quest’ultimo è dotato di Adaptive Shift Scheduling, sistema che valutando gli stili di guida individuali per ottimizzare i tempi di cambio marcia, consente alla trasmissione di affrontare qualsiasi percorso e permette la selezione della marcia migliorando le prestazioni, massimizzando l’efficienza nel consumo del carburante, adattandosi perfettamente a qualsiasi condizione di guida.

 

Il telaio è dotato di gruppi mozzo aggiornati, ruote e pneumatici posteriori più larghi da 205 mm, oltre a nuovi freni potenziati sull’asse posteriore, che rendono più semplice la gestione dei carichi più pesanti. Inoltre, le versioni van possono beneficiare di strutture rinforzate per il tetto e di accessori dedicati per supportare i carichi maggiori.

Il Transit da 5 ton introduce, per la prima volta in Europa, un assale posteriore potenziato da 3.500 kg che ha già dimostrato la sua robustezza e affidabilità sui modelli Transit nordamericani. Sulle versioni con cambio automatico a 10 rapporti, è montato anche un nuovo assale anteriore da 2.100 kg, che offre una capacità di carico aggiuntiva di 225 kg rispetto alla versione standard.

Tante soluzioni su misura

Ben 165 allestitori certificati in 13 paesi nato costituiscono la rete del programma Ford QVM (Qualified Vehicle Modifier) per garantire lo stesso livello degli standard Ford e fornire allestimenti su misura a seconda delle attività.

I veicoli allestiti godono anche del supporto del team Ford Special Vehicle Engineering, che può assistere la clientela durante le fasi di progettazione e nella manutenzione dei veicoli, sia di persona che da remoto, massimizzando l’operatività dei mezzi e riducendo il carico di lavoro per gli operatori.

Infotainment e  connettività

La nuova versione di Transit da 5 ton beneficia di molte delle principali tecnologie di assistenza alla guida e connettività, introdotte a bordo della gamma Transit nel 2019, come il sistema di infotainment SYNC3 di Ford e il modulo di interfaccia Upfitter per fornire funzionalità avanzate ai veicoli allestiti. Questo sistema collega gli elementi speciali del mezzo ai dati del veicolo a bordo, per una sicurezza e una produttività ottimali, a esempio, impedendo il funzionamento di un cassone ribaltabile a meno che il veicolo non sia parcheggiato e con il freno a mano inserito.

Inoltre, le innovative funzioni di connettività Ford aiutano gli operatori a pianificare al meglio la manutenzione e a supervisionare la sicurezza del veicolo, aumentandone i tempi di operatività. Il modem FordPass Connect è di serie, consentendo aggiornamenti software via etere per ridurre al minimo le visite presso le officine e visualizzare informazioni fondamentali come la posizione del veicolo, il livello dell’olio e la pressione degli pneumatici tramite l’app Ford Pass Pro, semplificando la gestione del veicolo. Per le flotte più grandi, Ford Telematics fornirà ai clienti flotte Ford un’applicazione basata sul web, in grado di fornire un supporto agli operatori nella gestione dei veicoli. Attraverso l’applicazione sarà possibile massimizzare l’utilizzo dei veicoli a disposizione, ottimizzarne i costi di gestione e operare sul coordinamento dei conducenti.