Il Ford Transit si parcheggia da solo

4 giugno 2020
629 Views

A volte, specie in città, parcheggiare un veicolo commerciale lungo quasi 7 metri, nonostante telecamere e segnali sonori può  essere un’impresa e allora…

Il dispositivo Ford  Active Park Assist agevola la manovra di parcheggio identificando nelle aree circostanti spazi idonei per il veicolo, indirizzandolo automaticamente, mentre il conducente controlla agisce solo su acceleratore e  freni. L’ingegnoso sistema contribuisce a rendere più semplici le manovre di parcheggio, sia in serie, come quelle necessarie nelle aree di carico e scarico, che in parallelo. Quello che occorre? Solo 0,80 cm di spazio in più rispetto la lunghezza del veicolo.

Ma non finisce qui: il Transit per facilitare le manovre di uscita dai parcheggi o nelle percorrenze in aree urbane molto affollate, dispone anche di: Park-Out Assist che esegue automaticamente la manovra di uscita da un parcheggio in parallelo; Cross Traffic Alert che avverte della presenza di pedoni e/o ciclisti sulla strada che potrebbero transitare dietro al veicolo; Side Sensing System che fornisce avvisi visivi e acustici in caso rilevi ostacoli nelle vicinanze del veicolo, per agevolare le manovre alle basse velocità; Le Front e Rear Wide-View Camera visualizzano il traffico in arrivo come veicoli, pedoni o ciclisti, quando si esce da un parcheggio o da un garage, anche in retromarcia.La telecamera posteriore è posizionata in alto per offrire una migliore visibilità durante la retromarcia anche con i portelloni posteriori aperti.

 

Tecnologia all’avanguardia

Disponibile sull’ultima generazione di Transit e Transit Custom introdotta nel 2019, la tecnologia Active Park Assist funziona utilizzando 12 sensori a ultrasuoni posizionati attorno al veicolo. Il sistema può parcheggiare in scenari in cui non è presente alcun marciapiede, allineandosi con un altro veicolo in sosta e funziona anche nel caso di parcheggio in pendenza.