Inaugurato ad Ulm il nuovo impianto produttivo IVECO – Nikola

16 settembre 2021
397 Views

La partnership tra i due player, come promesso, è giunta alla fase operativa che si concretizzerà con l’inizio della produzione di veicoli pesanti entro fine anno

IVECO e Nikola Corporation hanno aperto i battenti dello stabilimento produttivo di Ulm, in Germania, dove entro fine anno prenderà il via la produzione di camion pesanti elettrici Nikola TRE. I primi modelli del truck elettrico saranno consegnati a clienti selezionati negli Stati Uniti entro il 2022. Oltre al modello in produzione elettrico a batterie (Battery Electric Vehicle, BEV), del Nikola TRE, è stato presentato al pubblico il prototipo della versione elettrica ibrida a celle a combustibile (Fuel Cell Hybrid Electric Vehicle, FCEV). Il modello successivo entrerà in produzione entro la fine del 2023.

Alla cerimonia di apertura dello stabilimento e di presentazione dei nuovi truck hanno partecipato Gerrit Marx, President Commercial & Specialty Vehicles di CNH Industrial e CEO designato del futuro Gruppo Iveco; Mark Russell, Chief Executive Officer e President di Nikola; Winfried Herrmann, Ministro dei trasporti del Baden-Württember; Martin Bendel, primo sindaco della città di Ulm; Massimiliano Lagi, Console Generale d’Italia a Stoccarda, in Germania.

“Nonostante tutte le sfide causate dalla pandemia, non solo a livello industriale ma anche globale, che abbiamo dovuto affrontare fin dal primo annuncio di questa partnership, nel settembre 2019, è estremamente gratificante essere qui oggi come un solo team per assistere al compimento di tutto il nostro duro lavoro: un traguardo raggiunto nei tempi previsti e secondo i piani originali – ha affermato Gerrit Marx durante il suo discorso inaugurale – Grazie alla comprovata competenza di IVECO e alla sua consolidata presenza, abbiamo fornito una piattaforma su cui la tecnologia di Nikola può continuare a crescere e svilupparsi. Ora il nostro obiettivo principale è assicurare il successo di questa operazione e assumere congiuntamente la leadership nell’ambito del trasporto pesante a breve e lungo raggio che sia neutrale dal punto di vista dell’impatto climatico.”

L’opificio industriale di Ulm insiste su una superficie di 50.000 mq, di cui 25.000 coperti. L’impianto di produzione è specifico per veicoli “nati elettrici”. Lo stabilimento e la prima fase di industrializzazione rappresentano un investimento congiunto di IVECO e Nikola. Il numero previsto di fornitori coinvolti dall’inizio alla fine del processo è di 160. Attualmente si ritiene che la linea di produzione sarà in grado di fabbricare circa 1.000 truck l’anno e si prevede un progressivo incremento per i prossimi anni. Il sito dovrà operare secondo i principi del programma World Class Manufacturing con l’obiettivo di realizzare zero sprechi, zero incidenti, zero guasti e zero scorte, il tutto confermato dalle sue caratteristiche fondamentali che includono la gestione dell’officina completamente digitale, progettata per garantire il 100% di tracciabilità, e operazioni senza utilizzo di documentazione cartacea.

“Questo nuovo stabilimento è bellissimo e siamo grati ai team IVECO e Nikola per la collaborazione e la tenacia con cui lo hanno fatto diventare realtà – ha dichiarato il CEO di Nikola, Mark Russell – Si tratta di un ulteriore importante traguardo per Nikola nell’attuazione della nostra strategia e visione di essere un leader globale nelle soluzioni di trasporto a zero emissioni.”

Il Nikola TRE si basa sulla piattaforma dell’IVECO S-WAY ed è provvisto di un assale elettrico co-progettato da IVECO – Nikola e prodotto da FPT Industrial. Il veicolo è dotato di una catena cinematica elettrica all’avanguardia progettata da Nikola, che può essere alimentata sia da batterie che da celle a combustibile. Altre componenti chiave sono fornite da Bosch. I team di progettisti hanno ideato in stretta collaborazione una piattaforma modulare in cui è possibile integrare sia la tecnologia delle celle a combustibile sia quella della propulsione a batteria. La tecnologia a batteria, introdotta per prima, orienterà la maturità della piattaforma sottostante, gettando le premesse per aggiungere la cella a combustibile come tecnologia di estensione della gamma.

Intanto al porto di Amburgo…

Contemporaneamente alla presentazione del nuovo stabilimento ad Ulm, IVECO e Nikola Corporation, hanno sottoscritto un memorandum d’intesa con le Autorità portuali di Amburgo AöR (HPA). L’accordo prevede una collaborazione fra le parti per testare nell’area portuale 25 veicoli elettrici (BEV, Battery Electric Vehicles) Nikola Tre da consegnare nel corso del 2022.

Durante la prima fase di test i veicoli verranno impiegati in operazioni di trasporto e logistica, insieme a soluzioni di ricarica ad elevate prestazioni. La seconda fase, di più ampia portata, vedrà la piena integrazione dei veicoli BEV nelle operazioni portuali e l’installazione dell’infrastruttura di ricarica e del servizio di assistenza in loco, inclusi i principali fornitori. I Nikola Tre, in versione americana, forniti per queste due, saranno dotati di autorizzazioni speciali per le operazioni all’interno del porto.

“Amburgo persegue l’obiettivo di diventare una città sempre più attenta alle tematiche ambientali, nell’ambito della strategia di lungo termine dell’Unione Europea volta a raggiungere emissioni zero entro il 2050 – ha affermato Jens Meier, Chief Executive Officer delle Autorità portuali di Amburgo – Il porto è focalizzato in modo particolare nel diventare il primo promotore nell’applicazione delle innovazioni tecniche come casi pilota. Vediamo una grande corrispondenza tra le nostre esigenze e i camion, la cui produzione è in corso qui ad Ulm, al fine di raggiungere i nostri obiettivi.”

“Amburgo è pronta a stabilire nuovi standard e a diventare una città sempre più rispettosa del clima – ha sottolineato il Senatore per l’Economia e le Innovazioni ad Amburgo, Michael Westhagemann – La collaborazione con Nikola, un produttore di veicoli pesanti per il trasporto elettrico a batteria a emissioni zero, è una pietra miliare importante. Desideriamo lavorare insieme e lanciare un progetto pilota senza precedenti con Nikola e IVECO e i partner del settore della logistica portuale nel porto di Amburgo. A mio avviso, questo protocollo d’intesa tra Nikola e HPA è un primo, ma decisivo passo per rendere il porto di Amburgo apripista su progetti innovativi e propulsioni alternative. Dal punto di vista della Città Libera e Anseatica di Amburgo, mi auguro una positiva e fruttuosa collaborazione.”

“Nikola supporta gli obiettivi di sostenibilità del Porto di Amburgo ed è orgogliosa di collaborare su questo progetto – ha dichiarato il CEO di Nikola, Mark Russell – Nikola sta lavorando a un programma analogo anche negli Stati Uniti. Questi tipi di accordi segnano un punto di riferimento e continuano a rafforzare il cambiamento globale a cui stiamo assistendo verso un nuovo futuro a zero emissioni.”

“Il maggior porto marittimo per volume della Germania è per noi il luogo perfetto in cui dimostrare le prestazioni e la competitività del Nikola Tre. Non vediamo l’ora di vedere i primi risultati della fase uno ed imparare come assistere al meglio le Autorità portuali di Amburgo nel perseguire i propri obiettivi energetici”, ha concluso Gerrit Marx, President Commercial & Specialty Vehicles, CNH Industrial.