Iniziati i primi test intensivi del Mercedes-Benz GenH2 Truck

Daimler Trucks concretizza la proprie soluzioni per un futuro a emissioni zero con l’obiettivo di raggiungere i 1.000 km di autonomia

Il prototipo del veicolo a celle combustibile idrogeno, presentato nel 2020, Mercedes-Benz GenH2 Truck, è stato ulteriormente migliorato. Gli sviluppatori di Daimler Trucks lo stanno mettendo alla frusta attraverso una serie di test, che si concentrano sull’esercizio continuo in diverse condizioni meteorologiche e stradali e su varie manovre di guida, già dallo scorso mese di aprile.

Le sperimentazioni presso i Clienti, quindi in condizioni di utilizzo reale,  dovrebbero iniziare nel 2023 ed i primi esemplari prodotti in serie del GenH2 dovrebbero essere consegnati dal 2027.

“Attuiamo con coerenza la nostra strategia tecnologica sul versante dell’elettrificazione dei veicoli industriali – ha commentato  Martin Daum, Presidente del Board of Management di Daimler Truck AG e Membro del Board of Management di Daimler AG – L’obiettivo è offrire ai nostri Clienti il truck ‘carbon neutral’ migliore a seconda dell’applicazione, che ciò avvenga mediante batteria o celle a combustibile a idrogeno. Stiamo rispettando alla perfezione il cronoprogramma e sono molto lieto che i test intensivi del GenH2 Truck siano iniziati con successo.”

“Nel prossimo futuro, la trazione a celle a combustibile basata sull’idrogeno sarà imprescindibile nel trasporto a lungo raggio a zero emissioni di CO2 – continua Daum – Questo è confermato anche dai nostri numerosi partner, con i quali stiamo lavorando senza sosta per portare su strada questa tecnologia mediante la produzione di serie. Inoltre, stanno fornendo importanti impulsi in tal senso anche gli enti regolatori, nazionali ed europei, con il loro chiaro impegno a favore dell’uso dell’idrogeno nel trasporto di merci su strada. Il sostegno politico gioca un ruolo importante perché deve promuovere lo sviluppo di un’infrastruttura per l’idrogeno ‘verde’ e rendere economicamente praticabile per i nostri Clienti la scelta dei truck a celle a combustibile.”

Il GenH2 Truck dovrà eguagliare le prestazioni degli attuali Actros a motore termico, arrivare a 1,2 milioni km di vita in 10 anni d’impiego per 25.000 ore di esercizio. Solo superando i severi test imposti dalla divisione ricerca e sviluppo del costruttore tedesco si riuscirà nell’intento di raggiungere certi risultati. Già nelle prime settimane di test, il GenH2 Truck ha percorso centinaia di chilometri sotto carico continuo sul banco di prova a rulli, ed è stato sottoposto a numerose situazioni di guida estreme tipiche dell’impiego reale, come la frenata a fondo e la guida sopra i cordoli del circuito di prova.

Il GenH2 Truck è un veicolo concepito completamente ex novo e dotato di componenti altrettanto radicalmente nuovi, a cui gli sviluppatori prestano particolare attenzione durante i test. Questi includono il sistema di celle a combustibile, la catena cinematica completamente elettrica e tutti i sistemi associati, come ad esempio lo speciale raffreddamento.

Idrogeno liquido, scelta strategica

Daimler Trucks preferisce l’idrogeno liquido per via della densità energetica notevolmente superiore in relazione al volume rispetto all’idrogeno gassoso. Di conseguenza, un truck a celle a combustibile con idrogeno liquido può fare affidamento su serbatoi molto più piccoli e, grazie alla pressione più bassa, molto più leggeri a tutto vantaggio della tara. Allo stesso tempo, il rifornimento di idrogeno sarà superiore, aumentando notevolmente l’autonomia. Questo rende il futuro GenH2 Truck di serie, adatto ai trasporti a lungo raggio per diversi giorni al pari dei truck diesel tradizionali.

I tecnici Daimler prevedono di raggiungere un livello di maturità adeguato dei prototipi, alimentati con il nuovo sistema di rifornimento, già entro la fine dell’anno. Fino a quando il veicolo non sarà pronto per la produzione in serie, i test saranno effettuati esclusivamente con il sistema a idrogeno liquido. Tuttavia, per i test intensivi del GenH2 Truck che si svolgeranno fino ad allora, verrà utilizzato come soluzione intermedia interna anche un sistema di serbatoi con idrogeno gassoso. In tal modo Daimler Trucks intende dimostrare che tecnicamente entrambe le soluzioni sono implementabili.