La Grande Corsa all’Idrogeno

Daimler Truck, IVECO, OMV, Shell e Volvo Group protagonisti di H2Accelerate, accordo di collaborazione per lo sviluppo di truck e distributori di idrogeno su larga scala

I tempi sono stretti. Solo 30 anni ci separano dalla totale decarbonizzazione del pianeta. L’elemento che ci ha terrorizzato per anni, durante il lungo periodo della Guerra Fredda, l’idrogeno, protagonista delle minacce nucleari tra superpotenze con la micidiale Bomba H, ora si trasforma in paladino dell’ecologia e veste il costume del Super Eroe!

Addirittura case costruttrici ed aziende petrolchimiche, concorrenti il cui personale percorso tecnologico ha sempre camminato su rette parallele, ora si alleano per convergere verso lo stesso obiettivo: produrre in pochi anni un’intera gamma di veicoli alimentati a idrogeno e, nel contempo, una rete di distributori di H2.

Con una diffusione su larga scala di camion alimentati a idrogeno ci si aspetta anche la nascita di nuove realtà industriali: stabilimenti di produzione di idrogeno a zero emissioni di carbonio, sistemi di distribuzione dell’idrogeno su larga scala e una rete di stazioni di rifornimento ad alta capacità per idrogeno liquido e gassoso.

I partecipanti ad H2A ritengono che investimenti sincronizzati nel settore durante tutto il prossimo decennio creeranno le condizioni per l’introduzione nel mercato di massa di mezzi pesanti a idrogeno, presupposto necessario per soddisfare l’ambizione europea di raggiungere l’obiettivo della neutralità climatica entro il 2050.

“Il cambiamento climatico è una sfida della nostra generazione e ci stiamo impegnando con tutte le nostre forze per rispettare l’Accordo di Parigi sul clima per la decarbonizzazione del trasporto su strada – afferma Martin Lundstedt, Presidente e CEO di Volvo Group – In futuro i trasporti saranno garantiti da veicoli elettrici alimentati in parte a batterie elettriche e in parte a celle a combustibile e, in una certa misura, anche da altri carburanti rinnovabili. La nascita della collaborazione H2Accelerate è un passo importante per plasmare il mondo in cui volgiamo vivere.”

“Il vantaggio è evidente – sostiene Elisabeth Brinton, Executive Vice President per New Energies in Shell – Aumentando la produzione in modo significativo, i truck alimentati a idrogeno dovranno essere disponibili ad un costo uguale o inferiore rispetto ai camion alimentati a diesel che i clienti possiedono e usano attualmente.  Questo significa che i clienti dovranno avere accesso a veicoli a zero emissioni con tempi di rifornimento, autonomia e costi simili a quelli dei veicoli in uso oggi. Per realizzare tutto questo serve un quadro normativo chiaro, che includa politiche coordinate a sostegno della fornitura di idrogeno, di truck alimentati a idrogeno, di infrastrutture per il rifornimento e incentivi per i consumatori.”

“Le aziende che partecipano ad H2Accelerate concordano sul fatto che i truck alimentati a idrogeno saranno la chiave per consentire in futuro un trasporto a zero emissioni di CO2 – evidenzia Martin Daum, Presidente del Board of Management di Daimler Truck AG e Membro del Board of Management di Daimler AG – Si tratta di una collaborazione senza precedenti, che rappresenta un traguardo importante per creare le giuste condizioni a favore dell’istituzione di un mercato di massa per il trasporto a idrogeno. È anche una call to action per decisori politici, per gli altri attori coinvolti e la società in generale.”

“H2 Accelerate svolge un ruolo pionieristico e OMV sta fornendo in tal senso un importante contributo – sottolinea Angelika Zartl-Klik, OMV SVP HSSE & New Energy Solutions – Per raggiungere gli obiettivi climatici avremo bisogno di una tecnologia a basse emissioni di carbonio. L’idrogeno rappresenta un’opzione per la mobilità rispettosa del clima del futuro.”

 

“La diffusione della tecnologia delle celle a combustibile alimentate a idrogeno nel settore del trasporto pesante dipende dall’infrastruttura necessaria – ha dichiarato Gerrit Marx, CNH Industrial Commercial and Specialty Vehicles President – Abbiamo bisogno di progetti molto concreti per dimostrare ai trasportatori e agli altri stakeholder del settore che questa soluzione è percorribile dal punto di vista finanziario e operativo. La rivoluzionaria collaborazione H2Accelerate creerà le condizioni affinché questo accada e accelererà la transizione verso il trasporto a zero emissioni.”

Cos’è H2Accelerate

Si tratta di un accordo di collaborazione, in base al quale i partecipanti si impegnano a collaborare per cercare supporto e finanziamenti pubblici da destinare ai primi progetti pre-commerciali, in modo da attivare il percorso verso l’introduzione sul mercato di massa. Ma anche informare in merito alla fattibilità dal punto di vista tecnico e commerciale dei trasporti a idrogeno su larga scala. Ed infine discutere con i decisori politici e le autorità di controllo, per favorire politiche in grado di supportare un’attivazione rapida e sostenibile del mercato del trasporto a lungo raggio a zero emissioni.

I protagonisti

Shell New Energies NL B.V.

L’Azienda è impegnata nello sviluppo di un mercato globale dell’idrogeno attraverso l’espansione del suo business in ambiti che vanno dal solare all’eolico, fino all’idrogeno e rifornendo, infine, un numero in costante aumento di clienti nel settore del trasporto, nell’industria pesante e in quei settori difficili da decarbonizzare.

Daimler Truck AG

A settembre 2020, Daimler Truck AG ha celebrato la prima mondiale di GenH2 Truck, il concept truck con celle a combustibile di Mercedes-Benz. Alimentato a idrogeno liquido e destinato ad applicazioni flessibili e complesse a lungo raggio, presenta un’autonomia superiore a 1.000 chilometri con un unico serbatoio di idrogeno nella versione di serie. Daimler Truck AG prevede l’inizio della sperimentazione da parte dei clienti di GenH2 Truck nel 2023; l’avvio della produzione in serie dovrebbe partire nella seconda metà del decennio. A novembre Volvo Group e Daimler Truck AG hanno firmato un accordo vincolante per la creazione di una joint venture il cui obiettivo è lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di sistemi di celle a combustibile.

IVECO

Il Brand sta investendo nella tecnologia elettrica e dell’idrogeno insieme a FPT Industrial – la società del gruppo CNH Industrial dedicata al settore dei motori – e attraverso la sua partnership con Nikola Corporation.

OMV Aktiengesellschaft

La Società produce e commercializza in modo responsabile petrolio e gas, innovative soluzioni energetiche e petrolchimiche high-end. La sostenibilità è parte integrante della strategia aziendale di OMV. OMV sostiene la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio e ha fissato obiettivi misurabili per la riduzione dell’intensità di carbonio e l’introduzione di nuove soluzioni energetiche e petrolchimiche.

Volvo Group 

L’ambizione del gruppo è che il 100% dei propri prodotti sia privo di combustibili fossili a partire 2040. Il passaggio all’elettrico (sia a batteria che con celle a combustibile) sarà graduale. Per carichi più pesanti o distanze maggiori, la tecnologia delle celle a combustibile a base di idrogeno sarà di fondamentale importanza. Si tratta di due tecnologie complementari, necessarie per noi per costruire il sistema di trasporto sostenibile di domani.

(A novembre Volvo Group e Daimler Truck AG hanno firmato un accordo vincolante per la creazione di una joint venture il cui obiettivo è lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di sistemi di celle a combustibile – n.d.r.)