Headline News
Conti360° Solutions (aprile 13, 2021 9:27 am)
10 IVECO S-Way LNG per la AEV (aprile 12, 2021 7:15 pm)
13 MAN TGE per CSB Trasporti (aprile 12, 2021 10:50 am)
Saura Sacchetti (Sakura) (aprile 11, 2021 8:56 pm)

“MAN ON THE ROAD” 4 settimane in giro per l’Italia

2 aprile 2021
148 Views

Con l’arrivo a Milano si è da poco conclusa l’avventura della carovana MAN lungo lo “stivale” per incontrare i professionisti del volante

Nonostante gli inconvenienti sorti a causa delle restrizioni sanitarie dovute alla pandemia che ormai ci affligge da più di un anno, i cinque veicoli MAN partiti da Milano un mese fa – due  trattori  TGX 18.470, una motrice TGX 26.430 6×2 allestita con centina, un trattore TGS 18.470 e un TGM 18.320 motrice con allestimento frigo – sono riusciti nella loro impresa: percorrere 8.500 km per far conoscere la New Generation MAN sulla strada e conoscere il parere degli autotrasportatori ma non solo. La carovana è servita anche per stare vicini ai professionisti del volante in un momento così difficile e condividere con loro le pause, sorseggiando un caffè, o mangiando un panino insieme, sui piazzali delle aree di sosta incontrate lungo il percorso.

DIARIO DI VIAGGIO

Settimana 1

La prima settimana ha visto i truck MAN passare da Vercelli, Bologna, Foggia,  Cosenza e Roma: più di 1.880 km incontrando, durante le soste, più di 60 trasportatori e condividendo con loro piacevoli momenti di pausa e confronto prima di riprendere la strada fino a San Benedetto del Tronto (AP) per concedersi due giorni di meritato riposo presso la trattoria Good Truck La Sosta.

Scambiare due parole con i driver MAN è  stata sicuramente  una  esperienza  nuova e diversa per gli autisti incontrati lungo il percorso. Alcuni di loro,  interessati al nuovo prodotto, hanno chiesto la possibilità di salire a bordo e ricevere informazioni tecniche, altri ne hanno approfittato semplicemente per consumare il proprio pasto in compagnia sul piazzale invece che da soli in cabina.

La nuova cabina del MAN TGX ha impressionato positivamente alcuni autisti  che, saliti a bordo dei veicoli, hanno potuto prendere confidenza con le nuove  tecnologie di bordo chiedendo di poter provare il sistema di gestione  dell’Infotainment, MAN SmartSelect. Il pannello di comando a 4 tasti, MAN EasyControl, sulla portiera del conducente è stato definito “geniale”.

La vita on the road non ti porta solo a conoscere e vivere da vicino la quotidianità di chi percorre le nostre strade ma anche di chi, da generazioni, si occupa di ristorazione e oggi si trova a dover combattere e convivere con colori e restrizioni cercando, con tanti sacrifici, di garantire sempre ai clienti un servizio di qualità nel rispetto delle norme  di tutela della salute.

Settimana 2

Da Ascoli Piceno la carovana MAN è risalita verso nord, facendo tappa a Piacenza e Genova, per poi ridiscendere verso Rimini e quindi chiudere la settimana ad Arezzo. In totale oltre 2.250 km che hanno dato vita a un buon numero di incontri con tanti autotrasportatori.

“La percezione da parte della maggior parte degli autisti che abbiamo incontrato – racconta Marco Mazzocco, responsabile dei driver MAN – è di essere di fronte,  non a un’iniziativa promozionale, ma a un supporto che MAN offre loro. Il  momento del pranzo è sempre quello più apprezzato e quello che ci ha  permesso di raccogliere le loro testimonianze, spesso più legate ai problemi  che  stanno affrontando nel loro lavoro, sulla strada e sulle incerte prospettive future, che non ai nuovi veicoli, sebbene molti di loro abbiano chiesto la  possibilità di salire a bordo per conoscerli meglio. Nella nostra roadmap abbiamo abbinato ai tragitti autostradali anche tanti chilometri di viabilità extraurbana con gli incontri in trattoria che, complice la pesante situazione pandemica, spesso ci costringono a consumare il pranzo da asporto in cabina o  sul piazzale. Ma proprio per questo il contatto con i trasportatori è ancora più diretto e, in alcune occasioni, anche emotivamente molto toccante.”

Settimana 3

La terza settimana di viaggio è stata dedicata alla distribuzione locale con il MAN TGM come protagonista. La carovana composta dai tre TGX, del trattore TGS e del TGM è partita da Udine dirigendosi verso il Sud Italia, facendo tappa a Ferrara e poi a Bari e Salerno per risalire a Viterbo per oltre 2.300  km, equamente divisi tra percorsi autostradali e tratte di viabilità ordinaria con una sosta al giorno in trattoria. La “zona rossa” estesa su buona parte del territorio nazionale ha ridotto le opportunità di incontro con gli autotrasportatori ma, proprio per questo, sono state tante le testimonianze di apprezzamento per il fatto che un costruttore si sia preso la briga di portare i propri prodotti in  giro  per l’Italia a diretto contato con quelli che saranno poi gli autisti che li guideranno.

Settimana 4

L’ultima settimana ha portato i truck da Firenze al nord Italia attraverso la Liguria fino a Savona, per poi attraversarla da ovest a est verso il Brennero, quindi ridiscendere a Pesaro, Rimini e raggiungere il traguardo finale a Milano.  Difficile quantificare il numero degli incontri, perché in molti casi sono stati frugali, giusto il tempo di prendere un caffè (MAN ne ha offerti oltre 170) o di  consumare del cibo da asporto sui tavoli esterni delle trattorie. Qualche interessante scambio di opinioni c’è stato soprattutto sull’autostrada del Brennero dove i vincoli alla circolazione sono stati al centro dei dialoghi, le testimonianze sono state numerose e sempre caratterizzate da toni preoccupati, ma mai rassegnati.

All’arrivo a Milano il bilancio dell’esperienza è stato più che positivo. I driver MAN sono riusciti a raccogliere tante voci, tante testimonianze e tante opinioni. I cinque truck MAN hanno affrontato l’avventura senza un minimo inconveniente tecnico, garantendo ai loro driver il massimo comfort. Ma questo positivo riscontro è stato il meno sorprendente di tutto il lungo viaggio. Il vero bottino è nel bagaglio di sensazioni ed emozioni con cui si è conclusa l’esperienza del “MAN ON THE ROAD 2021” vissuta in compagnia di gente vera come il popolo dei camionisti.