Matras Logistica implementa la propria flotta con i furgoni MAN TGE

5 maggio 2021
253 Views

L’azienda triestina, specializzata nella distribuzione nazionale e internazionale, si affida ai furgoni MAN TGE sia diesel che elettrici per accompagnare lo sviluppo dell’e-commerce

Per seguire le rapida evoluzione del settore distribuzione, accelerata dallo sviluppo dell’e-commerce, bisogna mantenersi al passo coi tempi. Matras Logistica pertanto si è affidata ai nuovi furgoni MAN TGE. I primi sette, acquistati nel 2018, sono in versione Diesel, 3.100 e 3.140, rispettivamente da 100 e 140CV. Recentemente si sono aggiunti alla flotta due TGE 3.140 E, elettrici al 100% con PPT DI 3,5 ton. I veicoli, spinti da un motore elettrico da 100 kW (136 CV) e 290 Nm di coppia, sono a trazione anteriore. Il passo è di 3.640 mm per una lunghezza totale di 5.986 mm e un’altezza di 2.590 mm. Equipaggiati di tutto punto  i due TGE elettrici sono equipaggiati di serie con sistemi di assistenza alla frenata d’emergenza, mantenimento di corsia, ausilio alla partenza in salita e contrasto ai colpi di vento laterali. Inoltre una serie di accessori come il volante multifunzione a tre razze, i fari a led, la telecamera di retromarcia, il Climatronic, il Media Van Navigation, il sedile Comfort Plus per l’autista, il sedile passeggero doppio riscaldabile, gli specchietti retrovisori esterni regolabili e riscaldabili, le luci interne a led nel vano di carico completano le dotazioni di bordo.

La Matras Logistica nasce negli anni Novanta come appaltatrice di servizi per  un importante corriere a livello regionale. Da allora l’azienda si è evoluta  sviluppando nuove soluzioni per rispondere all’evoluzione della domanda e del mercato.

“Dalla distribuzione regionale, che resta un nostro importante settore d’intervento, abbiamo allargato l’attività alle consegne nazionali e internazionali in tutta Europa – racconta Antonio Maiello, AD di Matras Logistica – Di particolare interesse sono le consegne dirette, in pratica un servizio dedicato in tutta Europa con un autista che provvede al ritiro del materiale, solitamente merce particolarmente urgente, e  lo consegna direttamente all’indirizzo di destinazione. Quando ci sono navi o la produzione ferma o altre emergenze, il che succede abbastanza spesso, questo servizio risolve molti problemi, consente di ridurre al minimo le perdite economiche e i tradizionali corrieri non sono in grado di offrirlo, perché sarebbe un’anomalia all’interno della loro rigida programmazione. Ma per una struttura agile come la nostra è diverso: di solito si tratta di colli di dimensione contenute e il van è il veicolo ideale. A questo particolare servizio abbiamo poi affiancato quelli più tradizionali, dalla gestione logistica alla distribuzione groupage a livello nazionale e internazionale con una flotta di 34 veicoli.”

“Siamo un’azienda che  guarda al futuro e vuole sperimentare tutto quello che  si muove sul mercato – prosegue Maiello – Per esempio, stiamo sviluppando con successo un nuovo servizio per le piccole aziende, anche dei semplici negozi, che si vogliono avventurare nel mondo dell’e-commerce, ma non hanno le strutture e le competenze. Quelle le forniamo noi con la nostra divisione logistica che cura tutto l’aspetto di confezione e spedizione della merce venduta. Ma non solo, ci siamo accordati con una società che crea siti specifici per l’e-commerce, così da poter servire i nostri clienti anche sotto questo aspetto e lasciarli concentrati sul loro core-business.”

“In questo contesto di crescita si inseriscono i due MAN TGE elettrici – spiega Maiello – Vogliamo iniziare un processo di acquisizione di nozioni sull’utilizzo del veicolo elettrico per gestire le consegne ‘ultimo miglio’ all’interno dei centri urbani. Per esempio, quello che sembrava un problema, il limite della velocità a 90 km/h, si è scoperto che non è assolutamente tale: meno multe e  meno incidenti. Poi i veicoli che stiamo utilizzando sono full optional e anche gli autisti sono molto soddisfatti, perché stanno scoprendo un nuovo modo di lavorare e un nuovo stile di guida meno stressante, più silenzio, quindi meno stanchezza alla fine della giornata. Un altro vantaggio è la quasi totale assenza di manutenzione, non è solo un risparmio economico, ma anche meno sostanze inquinanti immesse nell’ambiente. E questo è l’altro aspetto molto importante, che anche i nostri clienti hanno iniziato a notare ed apprezzare: fornire il nostro piccolo contributo per rientrare in quelli che sono i parametri di Kyoto e cercare di preservare il nostro pianeta. I tempi cambiano, sono un appassionato motociclista, ma già mio figlio non condivide questa mia passione, è più  interessato ad altro. Dobbiamo osservare quello che ci succede intorno, interpretare e precedere le tendenze. E il mondo delle trazioni elettriche è sempre di più al centro  dell’attenzione, tutti i costruttori si stanno impegnando in questo settore con riscontri commerciali sempre più evidenti. Di sicuro il   futuro è su questa tipologia di prodotti, che si stanno integrando e inserendo  molto bene al fianco dei TGE diesel, veicoli con i quali abbiamo già percorso più di 220 mila km senza riscontrare nessun problema, oltre la normale manutenzione…”