Headline News
Renault Trucks assente all’IAA2020 (gennaio 28, 2020 8:59 am)
Volvo Trucks al Samoter (gennaio 27, 2020 8:32 am)
MAN: solo parti originali (gennaio 24, 2020 9:10 pm)
10 Scania alimentati a LNG per Barilla (gennaio 24, 2020 9:29 am)
Parco usato Renault Trucks (gennaio 22, 2020 10:23 am)

Speciale DAKAR 2020 – Tappa 6

11 gennaio 2020
113 Views

830 km, 353 di collegamento e 477 di speciale, da Ha’il – Riyadh

Questa sesta tappa è stata la più lunga della Dakar finora. 830 km per raggiungere la capitale dell’Arabia Saudita, Riyadh. Una corsa in mezzo al deserto. Chilometri di sabbia senza interruzioni. Nessun villaggio e nemmeno un fiume, solo dromedari. Uno splendido ambiente fuoripista con dune di dimensioni ragionevoli e sabbia, tanta sabbia fino a Riyadh. Situata sul vasto altopiano del Najd (612 m s.l.m.), al centro della penisola arabica, la capitale araba ha una superficie di 1.554 km². Città ricca di contrasti, Riyadh ha conservato l’eredità dei beduini ma vanta anche la massima modernità per quanto riguarda le infrastrutture e la tecnologia.

Il traguardo è stato tagliato (sembra un disco rotto ormai) da un Kamaz del team Master, per la precisione il n.511 di Andrey Karginov, seguito dal n. 516 di Anton Shibalov. Ad interrompere la sequenza il MAZ del team Sportauto n. 503  condotto da Siarhei Viazovich sempre lì a soffiare sul collo del team Master! Grande rimonta di Janus Van Kasteren con il suo Powerstar del Team Petronas De Rooy IVECO che ha chiuso la tappa in quarta posizione davanti al terzo Kamaz, habitué della Top Three, il n. 501 condotto da Dmitry Sotnikov.

L’inaspettato ritiro di Eduard Nikolaev (Kamaz Master #500), il primo dopo 13 Dakar (esclusa una squalifica nel 2012), ci lascia stupiti ma, al tempo stesso rende più “umano” questo infallibile team. L’accumulo di incidenti nelle ultime 24 ore ha avuto la meglio sulla tenacia dell’equipaggio n. 500, che ha terminato la tappa 5 nelle prime ore del mattino, prima di iniziare immediatamente la tappa 6, solo per ritrovarsi fermo ancora una volta, a causa di un problema meccanico, dopo appena 33 km. Questa volta, Nikolaev, il vincitore della scorsa Dakar, non ha avuto altra scelta che gettare la spugna.

Classifica di tappa

1° #511 ANDREY KARGINOV – KAMAZ MASTER 04H 56′ 18”

2° #516 ANTON SHIBALOV – KAMAZ MASTER 05H 00′ 39”

3° #503 SIARHEI VIAZOVICH – MAZ-SPORTAUTO 05H 08′ 50”

4° #505 JANUS VAN KASTEREN – PETRONAS DE ROOY IVECO 05H 10′ 13”

5° #501 DMITRY SOTNIKOV – KAMAZ MASTER 05H 11′ 04”

Classifica generale

1° #511 ANDREY KARGINOV – KAMAZ MASTER 25H 06′ 20”

2° #516 ANTON SHIBALOV – KAMAZ MASTER   25H 25′ 34”

3° #503 SIARHEI VIAZOVICH – MAZ-SPORTAUTO 25H 42′ 50”

4° #502 ALES LOPRAIS – INSTAFOREX LOPRAIS PRAGA 26H 55′ 45”

5° #504 MARTIN MACIK – BIG SHOCK RACING 27H 05′ 47”

6° #505 JANUS VAN KASTEREN – PETRONAS DE ROOY IVECO 27H 20′ 28”

7° #501 DMITRY SOTNIKOV – KAMAZ MASTER 27H 34′ 36”

8° #528 ALIAKSEI VISHNEUSKI – MAZ-SPORTAUTO  28H 40′ 02”

9° #508 ALEKSANDR VASILEVSKI – MAZ-SPORTAUTO 28H 41′ 22”

10°#509 MARTIN SOLTYS – TATRA BUGGYRA RACING 28H 58′ 22”

shares