Speciale DAKAR 2020 – Tappa 8

13 gennaio 2020
194 Views

716 km, 239 di collegamento e 477 di speciale, da Wadi Al Dawasir a Wadi Al Dawasir

Wadi, in arabo significa valle. Nello specifico si tratta di valli scavate nei millenni dallo scorrere di fiumi nel suolo sabbioso e nella roccia granitica. Questo è il panorama di fronte al quale si sono trovati i concorrenti della Dakar durante l’ottava tappa.

Il percorso per un centinaio di chilometri si snodava dentro veri e propri canyon sull’altopiano di Wajid. Dopodiché il solito mare di sabbia e dune ha accompagnato il resto della tappa. Unica variante il colore della sabbia che passava dall’ocra all’arancio, dal giallo senape al beige chiaro a seconda dell’esposizione al sole.

Indovinate i vincitori? La teoria senza soluzione di continuità di Kamaz è stata interrotta unicamente da Ales Loprais con il suo Praga motorizzato IVECO n. 502 giunto terzo.

Classifica di tappa

1° #511 ANDREY KARGINOV – KAMAZ MASTER 04H 24′ 58”

2° #516 ANTON SHIBALOV – KAMAZ MASTER 04H 30′ 52”

3° #502 ALES LOPRAIS – INSTAFOREX LOPRAIS PRAGA 04H 34′ 04”

4° #501 DMITRY SOTNIKOV – KAMAZ MASTER 04H 35′ 39”

5° #500 EDUARD NIKOLAEV – KAMAZ MASTER 04H 39′ 42”

Classifica generale

1° #511 ANDREY KARGINOV – KAMAZ MASTER 34H 31′ 43”

2° #516 ANTON SHIBALOV – KAMAZ MASTER 34H 58′ 49”

3° #503 SIARHEI VIAZOVICH – MAZ-SPORTAUTO 35H 37′ 00”

4° #502 ALES LOPRAIS – INSTAFOREX LOPRAIS PRAGA 36H 36′ 10”

5° #501 DMITRY SOTNIKOV – KAMAZ MASTER 37H 11′ 05”

6° #504 MARTIN MACIK – BIG SHOCK RACING 37H 16′ 32”

7° #505 JANUS VAN KASTEREN – PETRONAS DE ROOY IVECO 38H 04′ 45”

8° #528 ALIAKSEI VISHNEUSKI – MAZ-SPORTAUTO  38H 47′ 13”

9° #509 MARTIN SOLTYS – TATRA BUGGYRA RACING 39H 07′ 08”

10°#512 TERUHITO SUGAWARA – HINO TEAM SUGAWARA 39H 09′ 19”

shares