Speciale DAKAR 2022 – Tappa 6

7 gennaio 2022
125 Views

Quarto percorso ad anello programmato per la sesta tappa: da Riyadh a Riyadh per un totale di 562 km compresa la speciale di 348 km

Ultimo giorno di gara prima del meritato riposo. La sesta tappa è stata caratterizzata da un percorso veloce, molte dune e tanto fesh-fesh, una polvere impalpabile tipica dei deserti arabi, derivante dall’erosione di terreni argillosi e calcarei. Poiché non è rilevabile dalla superficie, il fesh-fesh può rappresentare un’insidia per i veicoli che rischiano di impantanarsi come nelle sabbie mobili. E comunque si infila dappertutto negli abitacoli e nei vani motore. Quindi è opportuno proteggere bene la meccanica ma anche le vie respiratorie dei componenti degli equipaggi.

Un terzetto di Kamaz con Andrej Karginov in prima posizione, Dmitry Sotnikov in seconda ed Eduard Nikolaev in terza ha tagliato il traguardo della sesta tappa della Dakar ad una manciata di secondi gli uni dagli altri. I tre, in pratica, hanno percorso l’intera gara in formazione. Mentre Janus van Kasteren, l’olandese più veloce Team Petronas De Rooy Iveco negli ultimi cinque giorni consecutivi ha ceduto il passo all’altro pilota Iveco, Martin van den Brink del team Mammoet Rallysport che oggi avrebbe concluso la tappa al quinto posto, non fosse stato per una penalità di 6 minuti, comminata dai commissari di gara per aver superato la velocità massima consentita in un tratto di pista. Così il quinto posto è andato al pilota del Renault Trucks C460 Hybrid, Gert Huzink.

Classifica primi 5 Tappa 6

1 509 (RAF) ANDREY KARGINOV  KAMAZ – MASTER         03H 16′ 16”

2 500 (RAF) DMITRY SOTNIKOV  KAMAZ – MASTER         03H 16′ 25”

3 505 (RAF) EDUARD NIKOLAEV  KAMAZ – MASTER         03H 17′ 01”

4 508 (CZE) ALES LOPRAIS  INSTAFOREX LOPRAIS PRAGA 03H 21′ 32”

5 516 (NLD) GERT HUZINK  RIWALD DAKAR TEAM 03H 25′ 59”

shares