Speciale DAKAR 2022 – Tappa 8

10 gennaio 2022
213 Views

Ottava tappa da Al Dawadimi a Wadi Ad Dawasir per un totale di 830 km di cui 395 km cronometrati

La 44ma edizione della Dakar ha come tema principale la sabbia e l’ottava tappa ne è stata uno degli esempi più eclatanti. Gli 830 km da percorrere durante il giorno hanno condotto la carovana verso sud tra Al Dawadimi e Wadi As-Dawasir, sempre nel cuore del regno e nella provincia di Riyadh. Il 24% del percorso si correva tra le dune, la percentuale più alta dall’inizio della gara. La prova speciale è iniziata dalla desertica zona di Nafud e le sue grandi dune, che hanno messo a dura prova i concorrenti, a volte alte più di 1000 metri. Dopo questa prima parte impegnativa la corsa è proseguita tra rocce e canyon, un vero e proprio labirinto irto di difficoltà, specie per i navigatori. Insomma, l’ottava tappa è stata un compendio di tutti gli elementi tipici della Dakar: distanza, dune e navigazione.

Poker d’assi per il team Kamaz-Master che ha visto tutti e quattro i propri equipaggi tagliare il traguardo nelle prime posizioni dell’ottava tappa nel seguente ordine: Sotnikov, Karcinov, Nikolaev, Shibalov. In quinta posizione è giunto il velocissimo cileno Ignacio Casale con il suo Tatra del team Buggyra, recuperando punti in classifica generale. Mentre il miglior risultato per il team Petronas De Rooy Iveco è stato l’ottavo posto di Janus van Kasteren, giunto a a 34 minuti e 19 secondi dal vincitore Dmitry Sotnikov. Giornata nera per Martin van den Brink del Mammoet Rallysport Team De Rooy Iveco, che ieri ci aveva fatto sognare, a causa di un’anomalia al sistema di gonfiaggio pneumatici verificatasi proprio all’inizio della cronometro.

Classifica primi 5 Tappa 8

 

1 500 (RAF) DMITRY SOTNIKOV  KAMAZ – MASTER         03H 56′ 42”

2 509 (RAF) ANDREY KARGINOV  KAMAZ – MASTER         03H 59′ 53”

3 505 (RAF) EDUARD NIKOLAEV  KAMAZ – MASTER         04H 02′ 53”

4 501 (RAF) ANTON SHIBALOV  KAMAZ – MASTER         04H 05′ 40”

5 511 (CHL) IGNACIO CASALE  TATRA BUGGYRA ZM RACING 04H 16′ 52”