RENAULT TRUCKS ITALIA
TRASLOCHIDAMORE
Headline News

Sustainable Truck of the Year 2020

10 novembre 2019
838 Views

Mercedes-Benz Trucks, Scania e Volkswagen Veicoli Commercali sono stati premiati a Ecomondo 2019 rispettivamente nelle categorie: tractor, distribution e van

Sustainable Truck of the Year è un riconoscimento promosso dalla rivista specializzata Vado e Torno. Giunta ormai alla sua quarta edizione, l’iniziativa è volta a premiare una concezione di sostenibilità e di efficienza intesa non solo come riduzione delle emissioni inquinanti allo scarico dei veicoli industriali e commerciali, ma anche la capacità di aumentare la sicurezza degli utenti della strada abbassando la soglia di rischio, di rendere più confortevole la guida, di ridurre l’impatto di transito sulla popolazione residente all’insegna della compatibilità ambientale.

Maurizio Cervetto Direttore di Vado e Torno

Maurizio Cervetto, direttore della rivista Vado e Torno, prima di presenare i premiati ha citato una frase di Alessandro Baricco tratta dal suo romanzo The Game: “Non tentare di cambiare la testa della gente, cambia gli strumenti che hanno in mano e cambierai il mondo”. Questo è il concetto che, come spiega Cervetto: “E’ esattamente quello che stanno facendo i costruttori di truck per contribuire a risolvere quel problema ambientale che, se non vi si pone rimedio, rischia di travolgere le generazioni future e, forse anche, quelle attuali. Infatti  proprio come nel Game, la digitalizzazione cambia gli approcci, le abitudini e fa quello che l’umano, in questo caso il driver, non fa, non vuole fare o non riuscirebbe mai a fare. Immettendo a piene mani intelligenza artificiale nel truck si è riusciti a risparmiare sui consumi, limitando sin dove oggi è possibile il fattore umano. Si sono creati strumenti in grado di aumentare la sicurezza espandendo la percezione umana e ponendo riparo a cali di attenzione o a black out di chi è alla guida.”

I PREMIATI

Nuovo Mercedes-Benz Actros

 

Il Nuovo Mercedes-Benz Actros è stato premiato nella categoria “Tractor” del “Sustainable Truck of the Year 2020” come miglior ambasciatore di un trasporto innovativo, sicuro e sostenibile.

“Con il Nuovo Actros, Mercedes-Benz Trucks consolida ulteriormente il proprio ruolo di leader in termini di sicurezza. Grande importanza riveste l’innovativo sistema Active Drive Assist – ha dichiarato Maurizio Pompei, CEO di Mercedes-Benz Trucks Italia – Disponibile per la prima volta a bordo di un Veicolo Industriale, il sistema offre una guida parzialmente autonoma di livello 2 a tutte le velocità e, inoltre, fornisce assistenza all’autista controllando la marcia in senso longitudinale e laterale e intervenendo automaticamente sul sistema frenante e sull’acceleratore, mantenendo allo stesso tempo il veicolo all’interno della carreggiata. Il sistema si dimostra vantaggioso sia in condizioni di traffico rallentato che durante i viaggi più lunghi e monotoni. L’Active Drive Assist che assiste attivamente la guida del conducente contribuisce ad aumentare gli standard in termini di sicurezza nel rispetto del concetto globale di “Accident free” ovvero che ogni incidente è un incidente di troppo. Le divisioni responsabili della ricerca in materia di incidenti e dello sviluppo sono, infatti, continuamente impegnati per realizzare sistemi di prevenzione e per perfezionarli sistematicamente. Un altro esempio concreto presente sul Nuovo Actros è l’Active Brake Assist 5, il sistema di frenata di emergenza automatizzata che rappresenta l’unico sistema al mondo in grado di riconoscere i pedoni e gli ostacoli fermi ed in movimento sulla carreggiata. La sicurezza del conducente e degli utenti della strada è davvero una priorità per noi e per questo, l’Active Brake Assist 5 sarà introdotto di serie su tutti i veicoli a partire dal 2020. All’Active Brake Assist 5 si aggiunge il sistema di assistenza alla svolta e sono orgoglioso di poter affermare che attualmente siamo il primo costruttore ad avere integrato questo sistema nella nostra offerta a livello globale”.

Scania Hybrid L 320

Lo Scania Hybrid L 320 ha conquistato il “Sustainable Truck of the Year 2020” per la categoria “Distribution”.

Il nuovo veicolo ibrido Scania, disponibile sia in versione PHEV (veicolo ibrido elettrico plug-in) che HEV (veicolo ibrido elettrico), è equipaggiato con un motore diesel Scania da 9 litri, 5 cilindri in linea che può funzionare a HVO (olio vegetale idrotrattato) o diesel, che lavora in parallelo ad un propulsore elettrico in grado di erogare una potenza di 130 kW (177 CV) ed una coppia di 1.050 Nm. La batteria agli ioni di litio è dimensionata per sfruttare una finestra utile di 7,4 kWh per ottimizzarne la durata. Il veicolo può funzionare anche in modalità completamente elettrica, senza alcun supporto da parte del motore a combustione, grazie allo sterzo ed al compressore dell’aria elettrici, consentendo un’autonomia fino a 10 km.

“La seconda generazione dell’ibrido Scania rappresenta la soluzione ideale per quelle applicazioni in ambito urbano e regionale dove è richiesta estrema flessibilità. Grazie a questa tecnologia ed alla modalità di guida elettrica è infatti possibile consegnare le merci sia in aree a zero emissioni sia in orari notturni dove i veicoli convenzionali con motore a combustione non potrebbero circolare. Maggiore produttività e quindi maggiore profittabilità per il cliente – ha evidenziato Alessandro Girardi, Pre-sales Manager di Italscania – Molta attenzione è stata posta anche al mondo degli allestimenti. Una delle importanti novità che contraddistingue la nuova generazione è la capacità di azionare la presa di forza al cambio con il motore elettrico sia sfruttando l’energia delle batterie sia utilizzando una fonte di energia esterna attraverso la connessione plug-in”.

Volkswagen eCrafter

Il furgone elettrico Volkswagen si è aggiudicato l’ambito premio per la categoria Van.

Sviluppato per tutte le aziende che operano in area urbana il nuovo veicolo elettrico di Vokswagen ha un’autonomia massima di 173 km (secondo il metodo NEDC) e una velocità massima di 90 km/h. Prima di iniziare lo sviluppo dell’e-Crafter, Volkswagen Veicoli Commerciali ha analizzato più di 1.500 Clienti e oltre 210.000 profili di guida. È stato così rilevato che la maggior parte degli utilizzatori di furgoni percorre con il proprio veicolo tra 70 e 100 chilometri al giorno. Il nuovo e-Crafter è stato così concepito proprio per queste distanze che includono spesso numerosi arresti e ripartenze. Così in fase di sviluppo l’attenzione dei progettisti non si è concentrata solo sull’autonomia massima possibile ma, soprattutto sull’autonomia necessaria nell’utilizzo lavorativo quotidiano. La batteria agli ioni di litio è alloggiata nel sottoscocca a fronte di un minimo ingombro e a tutto vantaggio della capacità di carico: 10,7 m3 per il modello a tetto alto (altezza 2.590 mm). Lo stesso vale per altre importanti misure, quali la larghezza (1.380 mm) e l’altezza di carico (1.861 mm). Il carico utile massimo è compreso tra 0,975 e 1,72 tonnellate a seconda della configurazione scelta. Nell’e-Crafter il motore elettrico sincrono EEM85, da 136 CV (100 kW) e 290 Nm di coppia, è posizionato anteriormente. Il consumo di corrente elettrica nel ciclo combinato è di 21,54 kW/100 km.

shares