Toyota Project Portal Hydrogen Fuel Cell Truck

8 luglio 2017
1.451 Views

Recentemente Toyota ha presentato in USA, Portal, un truck alimentato a idrogeno

Il Concept Truck è stato presentato al porto di Los Angeles in California. Il progetto, infatti, è inglobato in un più ampio studio di fattibilità per il porto di Los Angeles volto ad azzerare le emissioni nocive.

Alla cerimonia di presentazione hanno preso parte funzionari portuali, rappresentanti del California Air Resources Board (CARB) e della Commissione Energia della California (CEC) da Toyota Motor North America, Inc. (TMNA).

Il Toyota Portal è un Truck da 36 ton mosso da un motore elettrico in grado di sviluppare l’equivalente di 670 CV, alimentato da una coppia di celle a combustibile e da una batteria da 12 kWh, sufficiente per gestire le operazioni di carico e scarico in porto. L’idrogeno è contenuto all’interno di serbatoi con una struttura a tre strati realizzata in plastica rinforzata con fibra di carbonio, mentre altri materiali consentono la conservazione dello stesso a una pressione di 70 MPa (70 megapascal, circa 700 bar). I serbatoi di idrogeno del prototipo consentono un’autonomia di circa 320 km, ma per il futuro si ipotizzano riserve superiori con autonomie pari, se non superiori, a quelle dei grossi camion di linea alimentati a gasolio. Nello sviluppo del veicolo la sicurezza per i progettisti Toyota è stata una priorità imprescindibile. È stato eliminato il rischio di una fuoriuscita dell’idrogeno, tenendo comunque conto dell’eventualità in cui si potesse verificare una situazione simile. Appositi sensori, in grado di rilevare fuoriuscita di idrogeno accidentali, attivano immediatamente la chiusura automatica delle valvole del serbatoio. I serbatoi e gli altri componenti relativi alla gestione dell’idrogeno sono isolati dalla cabina, assicurando il rapido smaltimento delle fuoriuscite; mentre la struttura del pacco celle è stata realizzata in un nuovo materiale plastico rinforzato con fibra di carbonio, leggero e resistente. La protezione dei serbatoi e del pacco celle, in caso di incidenti, è assicurata dall’adozione di moltissimi componenti la cui struttura è in grado di disperdere e assorbire l’energia derivante da possibili impatti frontali, laterali o posteriori. Il motore a idrogeno risulta molto più efficiente rispetto ai tradizionali motori a combustione interna e non produce né CO2 né altri agenti inquinanti.

Toyota ha investito molto nello sviluppo di questa tecnologia e nell’idrogeno come carburante alternativo. Appena lo scorso dicembre, infatti, il brand nipponico ha ufficialmente lanciato in Giappone la Mirai, auto alimentata da un sistema che abbina la tecnologia delle celle a combustibile alla tecnologia Hybrid, il Toyota Fuel Cell System (TFCS). Presentata al Salone di Ginevra 2017, la Mirai verrà introdotta in Europa entro la fine dell’estate.