Un IVECO S-Way decorato per la S.T.A.S.

23 luglio 2020
211 Views

Il veicolo, commemorativo di Duilio Balducchi, fondatore dell’azienda bergamasca, è stato consegnato presso la Autoindustriale Bergamasca di Dalmine (BG)

La cerimonia di consegna si è svolta alla presenza di Achille Balducchi, Amministratore dell’azienda, Alessandro Oitana Medium & Heavy Business Line Manager di IVECO e Paolo Zanardi, titolare della concessionaria IVECO Autoindustriale Bergamasca di Dalmine (BG).

Il veicolo acquistato dall’azienda di trasporti S.T.A.S. di Costa Volpino (BG) è un trattore stradale IVECO S-Way 460CV LNG, che va ad implementare a una flotta di 26 veicoli, tutti IVECO, la metà dei quali alimentati a gas naturale.

Le decorazioni del veicolo, realizzate dall’artista milanese Mario Leuci, ritraggono il papà di Achille Balducchi, Duilio, fondatore dell’azienda e consigliere della FAI di Bergamo di cui era uno dei padri, nonché presidente onorario della FAI nazionale, scomparso alla fine di marzo, vittima del Covid19.

Sul lato sinistro dell’S-Way accanto al volto dell’imprenditore è impressa all’immagine di un’araba fenice, a simboleggiare la solidità e l’immortalità nei cuori di chi lo ricorda. In segno di continuità, sul lato destro è raffigurato il futuro: i volti degli amati nipoti Elena, Nicole e Michele.

“Con il disegno che decora il nuovo veicolo a gas naturale abbiamo voluto celebrare la storia  della nostra azienda – ha dichiarato Achille Balducchi – alla quinta generazione nei trasporti, dal passato al futuro nel rispetto dell’ambiente, e lo abbiamo fatto attraverso la figura di mio padre, che ne ha rappresentato il pilastro portante a cui ho potuto fare riferimento nei momenti più difficili, e dei suoi nipoti, che ne sono il prolungamento e la vita che continua.”

La S.T.A.S Srl, fondata nel 1983, ha origini lontane. Infatti, sin dai primi del ‘900 i Balducchi iniziarono a prestare regolare servizio sul lago di Iseo con i barconi che, partendo da Tavernola, effettuavano il trasporto di cemento. In seguito con la diffusione del trasporto su strada, il primo camion, un OM Taurus, acquistato nel 1945, andò a sostituire i barconi dalla famiglia Balducchi.

La scelta di veicoli alimentati a LNG sottolinea la volontà della S.T.A.S di realizzare un trasporto eco-sostenibile in grado di contribuire in modo concreto alla causa ambientale. È intenzione dell’azienda bergamasca arrivare a costituire in breve tempo un’intera flotta di automezzi alimentati a gas naturale liquefatto. L’IVECO S-Way, già predisposto per essere alimentato a biometano liquido, costituisce una soluzione ideale per rispondere efficacemente a questo tipo di obiettivi.

shares