ON THE ROAD TO NET-ZERO EMISSIONS

13 settembre 2023
Comments off
457 Views

Il progetto realizzato in partnership tra IVECO e Shell che mira a dimostrare il grande potenziale del bioLNG nella riduzione delle emissioni di CO2 nel trasporto pesante

Protagonista dell’iniziativa un IVECO S-Way alimentato a bioLNG in viaggio per 10 giorni attraverso le strade d’Europa. Il percorso del viaggio “ON THE ROAD TO NET-ZERO EMISSIONS” in cinque tappe, parte dalla stazione di rifornimento Shell di Mittenwalde, vicino a Berlino, per poi passare dalla Germania ai Paesi Bassi ed infine in Italia. L’obiettivo dell’impresa è portare a termine il viaggio con un totale di emissioni nette pari a zero, offrendo prestazioni altamente efficienti.

Ciascuna tappa offrirà l’opportunità di riunire i leader del settore e gli utenti finali coinvolti nella filiera del bioLNG, dalla produzione fino alla distribuzione e all’utilizzo, con l’intento di dimostrare come il bioLNG sia in grado di decarbonizzare in maniera economicamente vantaggiosa il trasporto merci su strada.

Questo progetto congiunto è un buon esempio di come la collaborazione strategica e l’impegno a definire nuove politiche possano promuovere l’adozione del bioLNG nel mercato europeo, con l’obiettivo di rendere chiaro il potenziale di decarbonizzazione di questo carburante alternativo nel trasporto a lungo raggio.

Il settore del trasporto è attualmente responsabile di circa il 9% delle emissioni di CO2 totali nell’Unione Europea. IVECO, all’avanguardia nel campo dei motori a combustione interna per le trazioni alternative da oltre vent’anni, negli ultimi anni ha ampliato gli orizzonti delle proprie attività di sviluppo per guardare alle soluzioni elettrificate, sia a batteria sia a idrogeno.

“Siamo convinti che un approccio multi-tecnologico rappresenti la soluzione migliore per i sistemi di propulsione di domani per vincere la sfida della decarbonizzazione nel settore dei trasporti – ha dichiarato Giandomenico Fioretti, IVECO Head of Alternative Propulsion Business Development – Investiamo continuamente in veicoli pesanti alimentati a bioLNG, che ha dimostrato di essere l’unica tecnologia sufficientemente matura e immediatamente disponibile in grado di fornire un’alternativa al diesel praticabile a livello operativo e finanziario, senza compromessi in termini di potenza del motore, autonomia, carico utile o tempi di rifornimento.”

L’iniziativa mira a dimostrare anche che il trasporto di merci su lunghe tratte attraverso l’Europa con un camion a bioLNG è possibile grazie al supporto di un ecosistema in espansione.

“Il nostro obiettivo è posizionare il bioLNG come fonte di energia in crescita nel mercato del trasporto europeo. Insieme, contribuiremo alla transizione del settore verso un futuro a emissioni zero”, aggiunge Giandomenico Fioretti.

Attualmente l’infrastruttura per l’LNG conta 668 stazioni in tutta l’Unione Europea. Grazie all’ampia rete di distributori, alcuni dei quali consentono il rifornimento con solo bioLNG, le flotte possono facilmente accedere al bioLNG senza dover incorrere in spese anticipate. Tale flessibilità trasforma il bioLNG in una soluzione effettivamente praticabile per la decarbonizzazione delle flotte.

Il mercato del bioLNG è in rapido sviluppo. IVECO e Shell intendono promuoverne l’ulteriore crescita sfruttando la propria posizione di leadership e la loro estesa presenza sul territorio, applicando le numerose conoscenze e competenze accumulate in quest’ambito. Attraverso la collaborazione con società di trasporto e altri stakeholder, le due aziende si impegnano attivamente a identificare e definire strade percorribili ed economicamente efficienti per decarbonizzare il settore del trasporto pesante su strada.