Lamberet inaugura la sede di Saint-Cyr/Menthon

28 giugno 2018
Comments off
2.070 Views

Il Costruttore francese specialista del freddo inaugura il sito produttivo di Saint-Cyr sur Menthon dopo i lavori di ristrutturazione ed ampliamento

Il Costruttore francese specialista del freddo inaugura il sito produttivo di Saint-Cyr sur Menthon dopo i lavori di ristrutturazione ed ampliamento.

Saint-Cyr sur Menthon, sito storico del gruppo Lamberet, è il 1° impianto in Francia per la produzione di veicoli frigoriferi. L’importante investimento, costato 10 milioni di euro, e realizzato in tre anni, ha consentito al Costruttore francese di incrementare la produzione di veicoli industriali frigoriferi del 50%.

Gli investimenti industriali e gli investimenti in ricerca e sviluppo di Lamberet ammontano a 30 milioni di euro negli ultimi 3 anni, e assicurano una competitività a lungo termine per l’azienda – Erick Méjean, direttore generale di Lamberet, ha dichiarato – Il fatturato è così aumentato di circa il 50% sull’intero periodo, passando da 140 milioni di euro nel 2014 a 205 milioni di euro nel 2017.”

Gli investimenti hanno riguardato tutti i settori – ha precisato Damien Vuillod, Direttore industriale del gruppo – L’incremento della capacità produttiva dell’impianto di Saint-Cyr sur Menthon è stato reso possibile grazie a uno sviluppo omogeneo di ogni fase del ciclo produttivo, che comprende anche l’ideazione e lo studio fino alla consegna del mezzo.

Emblematico il profondo rinnovamento della mensa aziendale per gli 850 dipendenti che è stata trasformata, per l’inaugurazione, in un vero e proprio ristorante “3 stelle”, con un menù preparato e servito dalla brigata dello Chef Georges Blanc. Erick Méjean, evidenziando il parallelismo tra le competenze richieste in una cucina e il lavoro di chi opera nel settore del trasporto refrigerato, uniti dall’esigenza di trasformare materie prime nobili e di qualità per garantire il successo, sottolinea: “Le stelle che Georges Blanc ha ottenuto per il suo ristorante stellato, noi le abbiamo negli occhi per i nostri veicoli.”

L’opificio industriale, situato nella regione Auvergne-Rhône-Alpes, insiste su  un’area di 100.000 m2 acquisita nel 2015 a Saint-Eusèbe. Oltre a rappresentare il quartier generale, nonché il centro di ricerca e sviluppo, Saint-Cyr sur Menthon  è la sede storica del Gruppo Lamberet.

Piano di sviluppo in dettaglio:

  • Costruzione di un nuovo centro di ricerca e sviluppo di 800 m2, dotato delle ultime tecnologie di CAD e CAM per assicurare lo sviluppo della gamma di carrozzerie.
  • Digitalizzazione di tutti i processi di studio, progettazione, produzione e servizi di supporto.
  • Modernizzazione della catena di produzione del telaio tramite verniciatura a polvere.
  • Acquisto di macchine per il taglio e la lavorazione di poliuretani espansi associati a sistemi di aspirazione ad alta prestazione.
  • Installazione di controlli digitali (CD) presso i laboratori di lamiera, taglio laser e stampe ad alto tonnellaggio per assicurare una totale autonomia nella produzione di pannelli, porte e serramenti.
  • Riqualificazione delle officine di preparazione pannelli e cassoni per raddoppiare il numero delle postazioni di lavoro (equivalenti in superficie alla creazione di 2000 m2 supplementari).
  • Costruzione di un nuovo edificio di 1000 m2 dedicato alla finitura dei veicoli ad alto valore aggiunto.
  • Estensione di 10.000 m2 della superficie di parcheggio per accogliere l’incremento dei veicoli messi a disposizione.
  • Creazione di 5 nuovi “siti” dedicati ai tecnici della refrigerazione, in particolare per i sistemi di tecnologia multi-temperatura e zero emissioni (gas, criogenia) e uno spazio di stoccaggio chiuso dei sistemi di refrigerazione.
  • Sviluppo di un nuovo centro di consegna, con tutti i comfort necessari per i conducenti che vengono per il ritiro dei mezzi (bagno, Wi-Fi, stazioni di ricarica, aree di ristorazione…).

Il sito di Saint-Cyr su Menthon conta oggi 850 dipendenti, 350 in più rispetto al 2014. Lamberet punta sul capitale umano per acquisire competenze, sviluppare il know-how e fidelizzare la sua équipe. Tutto questo attraverso un accesso privilegiato, che prevede formazione qualificante (è stato previsto un centro interno di formazione) e assunzioni di giovani, con figure come il carrozziere-pittore o il frigorista.