Il Mercedes-Benz eActros fa il suo debutto in società

2 luglio 2021
161 Views

La produzione di serie del truck elettrico al 100% per la distribuzione pesante inizierà entro la seconda metà dell’anno nello stabilimento di Wörth am Rhein

Dopo una serie infinita di duri test effettuati presso la Clientela in condizioni di utilizzo reale, l’eActros ha fatto il suo debutto mondiale, presentato in modalità digitale dalla nuova responsabile di Mercedes-Benz Trucks, nonché membro del Consiglio direttivo di Daimler Truck AG, Karin Rådström ed Andreas von Wallfeld, responsabile Vendite e Marketing di Mercedes-Benz Trucks.

 

Con questo primo truck a trazione elettrica costruito in serie, la Mercedes-Benz Trucks inaugura una nuova era e sottolinea concretamente il suo impegno nella transizione ad un trasporto merci sostenibile, CO2 free.

“Dobbiamo riconoscere che i trasporti sono una parte del problema quando si tratta di cambiamenti climatici. Allo stesso tempo, possiamo e saremo parte della soluzione. Iniziamo con il nostro eActros che ha percorso più di mezzo milione di chilometri su strade pubbliche – ha evidenziato Karin Rådström –L’eActros e i suoi servizi dedicati sono un grande passo per Mercedes-Benz Trucks e per i nostri clienti verso il trasporto a emissioni zero.”

 

I prototipi dell’eActros sono stati sottoposti a test intensivi presso la Clientela già dal 2018. In questo modo, i tecnici hanno potuto avvalersi dei vari feedback provenienti dagli utilizzatori per apportare correttivi e modifiche in fase di sviluppo. I prototipi hanno percorso più di mezzo milione di chilometri su strade pubbliche. Oltre a questo, gli ingeneri Mercedes-Benz Trucks addetti alla sperimentazione hanno sottoposto l’eActros a test intensivi, al fine di assicurare i consueti standard Mercedes-Benz, come sempre molto elevati.

“Abbiamo presentato per la prima volta il nostro concept di e-truck pesante già nel 2016. Solo due anni più tardi, dopo aver ulteriormente sviluppato a 360 gradi i nostri prototipi, li abbiamo affidati a prestigiosi Clienti affinché venissero messi duramente alla prova – ha dichiarato Andreas von Wallfeld – L’eActros che presentiamo ora è il prodotto finale, nel quale confluisce tutta la nostra esperienza maturata su strada e sul banco di prova e riflette la forza innovatrice del nostro marchio Mercedes-Benz sul fronte delle trazioni alternative. Allo stesso tempo, il veicolo è anche il risultato di una stretta ed intensa collaborazione con i nostri Clienti. Grazie a test pratici intensivi, stiamo lanciando un veicolo concepito completamente in funzione delle esigenze dei Clienti e corredato di ampie offerte di servizi. Attendiamo con gioia il momento dell’anteprima mondiale, programmata per il 30 giugno.”

Dieci prototipi eActros, affidati dal 2018 a diversi Clienti in Germania, Svizzera, Belgio e Paesi Bassi, hanno dimostrato il loro valore nell’ambito di un impiego continuativo. In due fasi di test, quasi 20 Clienti hanno utilizzato nella loro flotta l’eActros anziché un truck convenzionale. Nella versione da 18 o 25 tonnellate, il veicolo è stato utilizzato in differenti settori d’impiego: dal trasportato generi alimentari deperibili con allestimenti isotermici ad alimentazione elettrica, al trasporto di componenti per la produzione all’interno degli stabilimenti, o nel servizio di sostituzione di cassonetti per la raccolta rifiuti e nel trasportato di ceneri volatili in un allestimento a cisterna silos per la produzione di calcestruzzo.

La risposta dei conducenti

Gli autisti che hanno avuto modo di guidare gli eActros nel traffico urbano, in autostrada o su strade extraurbane, hanno evidenziato che i veicoli non hanno  nulla da invidiare ai comuni camion a trazione termica in termini di versatilità e prestazioni, dichiarandosi entusiasti della costante disponibilità della coppia nell’intera gamma di velocità, oltre che dell’esperienza di guida silenziosa e piacevolmente rilassata.

Dal prototipo alla serie

L’eActros di serie è notevolmente superiore al prototipo attuale per quanto concerne alcune caratteristiche centrali, come, ad esempio, l’autonomia, la potenza di trazione e la dotazione di sicurezza. Inoltre il veicolo sarà integrato in un ecosistema complessivo che comprende anche offerte di consulenza Clienti sulla mobilità elettrica.

I test intensivi

Gli ingegneri addetti alla sperimentazione hanno messo alla frusta l’eActros in una serie di test in condizioni climatiche avverse, riservando una particolare attenzione al comportamento delle batterie e della catena cinematica elettrica. Inoltre l’eActros è stato sottoposto anche ad ulteriori tipi di controlli, come ad esempio la misurazione del livello di rumorosità su un banco di prova per rumorosità esterna ed il test di compatibilità elettromagnetica (CEM) in un padiglione appositamente predisposto.

Caratteristiche tecniche

L’eActros è disponibile come autocarro a due o tre assi con un peso totale consentito di 19 o 27 ton. La base del nuovo autocarro è il telaio dell’Actros Mercedes-Benz a motore termico. La trazione è assicurata da due motori elettrici e una trasmissione a due velocità integrati sull’asse posteriore. I due motori sono posizionati centralmente sull’asse dove generano una potenza continua di 330 kW e una potenza massima di 400 kW.

Tecnologia delle batterie di Mercedes-Benz Trucks

A seconda della versione dell’equipaggiamento, i motori vengono alimentati da tre o quattro pacchi batterie da 105 kWh ciascuno. Questi sono installati sotto il telaio e danno una capacità totale di 315 o 420 kWh. La capacità massima di 420 kWh consente di raggiungere un’autonomia fino a 400 chilometri.

Ad ogni azionamento dei freni, il motore elettrico può convertire l’energia cinetica in energia elettrica. L’energia recuperata viene immessa nelle batterie dove viene immagazzinata per aumentare l’autonomia. A seconda della situazione, il conducente può scegliere tra cinque diverse fasi di frenata.

Un display nel Multimedia Cockpit Interactive standard dell’eActros tiene aggiornato il conducente sul livello di carica delle batterie e sull’autonomia residua, nonché sul consumo energetico attuale e medio in kWh per 100 chilometri.

Oltre alla trasmissione, le batterie forniscono anche l’elettricità per l’intero veicolo. Così, ad esempio, vengono alimentate elettricamente anche unità ausiliarie come il compressore d’aria per i freni, il compressore per l’aria condizionata della cabina e, se presente, un cassone refrigerato. Se necessario, i pacchi batteria possono essere sostituiti con facilità.

La ricarica

Lo standard di ricarica utilizzato è il Combined Charging System (CCS). L’eActros può essere caricato fino a 160 kW: quando è collegato a una normale stazione di ricarica CC da 400 A, i tre pacchi batteria richiedono poco più di 1 ora per caricare dal 20 all’80%. Per caricare l’eActros, è necessario un connettore di tipo CCS Combo-2 e la stazione di ricarica deve supportare la ricarica CC.

La rete di bordo a bassa tensione con due normali batterie da 12 volt viene caricata dalle batterie ad alta tensione tramite un convertitore CC/CC. In questo modo, anche in caso di guasto o spegnimento dell’impianto elettrico ad alta tensione, tutte le funzioni rilevanti del veicolo come luci, indicatori di direzione, freni, sospensioni pneumatiche e funzioni della cabina rimangono operative.

Distribuzione dei pesi

Numerosi componenti ad alta e bassa tensione come scambiatore di calore,  pompe dell’acqua, circuiti elettrici della cabina, convertitore DC/DC, valvole e le due batterie a bassa tensione dell’eActros sono stati installati  all’interno del cofano anteriore al posto del motore a combustione. In caso di riparazione o manutenzione, i componenti nel cofano frontale sono facilmente accessibili. Inoltre, il cofano anteriore compatto consente anche una migliore distribuzione del peso sugli assi.

Elettrificazione della gamma con batteria e celle a combustibile

Daimler Truck AG persegue una strategia aziendale sostenibile ed entro il 2039 mira a offrire in Europa, Giappone ed America del Nord solo veicoli nuovi che, durante la marcia (‘tank-to-wheel’), abbiano emissioni di CO2 pari a zero. Già entro il 2022, nelle principali regioni di vendita Europa, Stati Uniti e Giappone, la gamma di veicoli Daimler Truck AG dovrà comprendere veicoli di serie dotati di propulsione elettrica a batteria. A partire dal 2027 l’Azienda intende integrare la sua offerta con veicoli di serie dotati di propulsione a celle di combustibile a idrogeno. L’obiettivo finale è realizzare un trasporto su strada a zero emissioni di CO2 entro il 2050.