Entro fine anno MB Trucks lancerà la terza generazione dell’OM471

8 aprile 2022
Comments off
323 Views

Il motore per impieghi heavy-duty, installato su Actros e Arocs, con l’upgrade migliora l’efficienza sia in termini di consumo che di emissioni

La terza generazione dell’OM471, ora disponibile su ordinazione, arriverà sul mercato ad ottobre 2022, con un’intera gamma di innovazioni che ne migliorano l’efficienza.

“Con la terza generazione dell’OM 471, ci siamo costantemente concentrati sulle esigenze dei nostri clienti – ha affermato Karin Rådström, membro del CdA di Daimler Truck Holding AG, responsabile per le regioni Europa e America Latina per il marchio Mercedes-Benz Trucks – Il nostro obiettivo era ridurre il costo totale di proprietà (TCO) e ridurre il consumo di carburante. I nostri clienti ne trarranno vantaggio, così come l’ambiente.”

 

I miglioramenti apportati

La geometria dell’incavo del pistone, il design dell’ugello di iniezione e i parametri della testata, rilevanti per lo scambio di gas, sono stati oggetto di un ampio processo di ottimizzazione. In questo modo, il rapporto di compressione del motore a sei cilindri in linea è stato aumentato da 18,3:1 a 20,3:1, questo porta a una combustione più efficiente con una pressione di accensione di picco di 250 bar.

“Tutte innovazioni che mirano costantemente a ridurre il costo totale di proprietà (TCO) in termini di risparmio di carburante, costi operativi inferiori e rendimenti più elevati, senza sacrificare prestazioni, dinamica di guida o comfort di guida”, spiega Christoph Mertens, Project Manager per i nuovi motori alla Daimler Truck.

Nuovi turbocompressori

Una delle leve più importanti per aumentare l’efficienza del carburante nei moderni motori a combustione diesel è l’ottimizzazione del turbocompressore. Con la terza generazione dell’OM 471, Mercedes-Benz Trucks introduce due nuovi turbocompressori sviluppati e prodotti internamente che si adattano con precisione all’ampia gamma di esigenze dei clienti. Nella variante a consumo ottimizzato, l’attenzione si concentra sul consumo di carburante più basso possibile per l’utilizzo nei trasporti a lunga distanza con un motore da 350 kW (476 CV).

La seconda variante di turbocompressore è progettata per prestazioni elevate e un’elevata forza frenante del motore ed è ideale per l’uso nel settore dei lavori pesanti e delle costruzioni con una potenza del motore fino a 390 kW (530 CV). Per i livelli di prestazioni inferiori e medi dell’OM 471, il massimo risparmio di carburante rispetto alla generazione precedente è fino al quattro percento e per i livelli di prestazioni superiori fino al 3,5%. Grazie ai minori consumi si riducono sia i costi di esercizio che le emissioni di CO2. La variante ad alta potenza viene utilizzata anche nei livelli di prestazione inferiori per le applicazioni costruttive dell’Arocs.

Utilizzo di olio a bassa viscosità

Oltre alla combustione e al turbocompressore, la riduzione dell’attrito è la terza leva importante per migliorare l’efficienza del carburante. A tale scopo, l’OM 471 di terza generazione dispone di una valvola di controllo della pressione dell’olio motore di nuova concezione. È installato dietro la pompa dell’olio motore e davanti al termostato dell’olio.

Un attuatore elettrico consente l’uso controllato dalla mappa delle caratteristiche del riduttore di pressione. Le riduzioni disponibili della pressione dell’olio motore sono determinate in una matrice complessa che tiene conto di tutti i componenti del motore e dei loro requisiti specifici, come la lubrificazione o il raffreddamento. Un olio motore di nuova concezione a bassa viscosità migliora il controllo della pressione dell’olio: migliora l’efficienza del carburante senza ridurre gli intervalli di cambio dell’olio o aumentare l’usura dei componenti del motore interessati.

Sistema di post-trattamento dei gas di scarico di nuova concezione

Anche il sistema di post-trattamento dei gas di scarico, che è stato completamente rinnovato e adattato al nuovo sistema di combustione e controllo dell’OM 471, contribuisce a migliorare l’efficienza del carburante. Il sistema limita la contropressione e aumenta anche l’indice di uniformità dell’AdBlue, il che porta a una migliore conversione degli NOx e a un minor consumo di carburante. I sensori di NOx, insieme al circuito di controllo ad anello chiuso e adattivo degli NOx e a un modello di temperatura SCR predittivo, hanno consentito di migliorare ulteriormente la stabilità delle emissioni. È anche conforme alle norme sulle emissioni più rigorose, come Euro VIe, che richiedono un’efficace limitazione delle emissioni dei gas di scarico durante l’intera vita normale di un veicolo in condizioni di utilizzo normali.

Elevata dinamica di guida grazie a PowerShift Advanced e Top Torque

Oltre a redditività, robustezza e affidabilità, Mercedes-Benz Trucks ha rivolto ancora una volta la sua attenzione a un altro fattore importante per i clienti della terza generazione dell’OM 471, ovvero la dinamica di guida. Gli ingegneri hanno puntato gli occhi sulla trasmissione per questo scopo. Ad esempio, il nuovo controllo della trasmissione automatizzata PowerShift Advanced consente partenze e accelerazioni più rapide e fluide in molte situazioni grazie alla precisa selezione delle marce. Cambi di marcia più rapidi riducono il tempo di interruzione della coppia fino al 40% nella gamma superiore. Anche la parametrizzazione del pedale dell’acceleratore è stata ulteriormente ottimizzata: una maggiore sensibilità nella corsa del pedale inferiore consente manovre significativamente più sensibili, mentre il tempo di risposta diretto nella corsa del pedale superiore si traduce in una maggiore dinamica in condizioni di carico elevato. Inoltre, rende più facile guidare e accelerare fuori dalle rotonde.

Superpotenza

Un altro punto forte è l’ampia gamma Top Torque. Disponibile per i livelli di potenza del motore 330 kW (450 CV) e 350 kW (476 CV) in combinazione con la trasmissione G281, una potente coppia di 200 Nm è disponibile per l’albero motore nelle marce da 7 a 12 nel programma “A Standard”. “Potenza alla pressione di un pulsante” per maggiori prestazioni disponibili quando ne hai davvero bisogno, ad esempio sulle rampe in autostrada o durante i sorpassi. Per tutto il tempo risparmiando diesel. Più valore aggiunto che ripaga sotto ogni aspetto sia per i conducenti che per gli operatori di flotte.